Bresson Game

Recensione: la presentazione magistrale di Hellblade 2 è delusa da un gameplay datato

Recensione: la presentazione magistrale di Hellblade 2 è delusa da un gameplay datato


È un momento piuttosto strano per l’uscita finalmente di Hellblade 2.

Il gioco è stato originariamente annunciato insieme a Xbox Series X, come segno di cose a venire per la console. Eppure, eccolo qui, poiché i piani di Microsoft sembrano cambiare leggermente.

In molti modi, Hellblade 2 è esattamente il tipo di gioco che i fan di Microsoft e Xbox stavano chiedendo: un gioco in terza persona, incentrato sulla narrativa con una forte enfasi sulla presentazione.

Avviso: Per visualizzare questo incorporamento, consenti l’uso dei cookie funzionali nelle Preferenze cookie.

Tuttavia, sebbene il gioco offra effettivamente una potenza di presentazione praticamente incontrastata in questa generazione, sfortunatamente è abbinato a un gameplay che si sentirebbe più a suo agio nella generazione precedente.

Sposa tutto questo con una narrazione che riempie a malapena la sua già ridotta durata di 6 ore, ed è difficile non sentirsi delusi da Hellblade 2, anche considerando i suoi risultati tecnici migliori della categoria.

Il gioco segue Senua alle prese non solo con le cicatrici mentali lasciate dal primo gioco, ma anche con il desiderio di vendetta contro i predoni che hanno distrutto la sua casa.

Il personaggio di Senua è di gran lunga uno dei punti forti del gioco. È incredibilmente ben resa, sia graficamente che narrativamente, e sebbene il suo arco narrativo non sia così trasformativo come nel primo gioco, è comunque una presenza magnetica sullo schermo.

La performance di Melina Juergens nei panni di Senua è catturata perfettamente. Lei, insieme alla grafica del gioco, sono i punti salienti indiscussi del gioco. Il resto del cast del gioco è meno memorabile, purtroppo, in parte a causa del breve tempo che trascorri con loro. Anche la trama è un po’ tortuosa e sembra che si stia costruendo fino alla fine più volte prima che ciò accada effettivamente.

L’Islanda, l’ambientazione del gioco, è assolutamente mozzafiato. Su PC, con le impostazioni massime, alcune sequenze sono indistinguibili dalle riprese live-action. Il paesaggio è stupendo, così come le sequenze surrealiste piene di flash e fioriture. Anche i modelli dei personaggi sono tra i migliori visti nel medium fino ad oggi. Non ce ne sono molti, ma sono tutti sorprendentemente dettagliati.

“La performance di Melina Juergens nei panni di Senua è catturata perfettamente. Lei, insieme alla grafica del gioco, sono i punti salienti indiscussi del gioco.”

Merita una menzione anche il sound design di Hellblade 2. Se puoi, usa le cuffie mentre giochi, poiché l’audio spaziale contribuisce molto ad aggiungere tono e atmosfera al gioco. La colonna sonora è imponente e il dialogo costante, sia interno che esterno, crea un’atmosfera frenetica che contribuisce notevolmente a trasmettere la psicosi di Senua.

Anche se può sembrare eccezionale, tuttavia, il gioco inciampa quando si tratta dei suoi meccanismi, che non sembrano aver fatto progressi rispetto all’ultimo gioco. La maggior parte di Hellblade 2 viene trascorsa camminando attraverso livelli lineari, occasionalmente interrotti da alcuni combattimenti limitati e dalla risoluzione di enigmi.

Gli enigmi stessi, purtroppo, sembrano strappati da un gioco di oltre dieci anni fa. Sono così semplici che spesso la sfida non è risolverli, ma farsi distrarre da qualcosa come il telefono mentre lo fai. L’unica vera grazia salvifica è, ancora una volta, la grafica del gioco, il che significa che anche se non sei impegnato con gli enigmi, le posizioni dettagliate in cui sono ambientati attireranno comunque la tua attenzione in una certa misura.

Gli enigmi possono generalmente essere banali, ma l’eccezione è un particolare tipo di oggetto da collezione, che ti fa cercare enormi facce di pietra nascoste nei giardini rocciosi intorno all’Islanda. Questi sono stati abilmente nascosti e hanno iniziato a giocare brutti scherzi alle nostre menti, quando abbiamo iniziato a vedere i volti nelle rocce dove non ce n’erano. Non esiste un vero e proprio enigma per trovarli, ma sono un’aggiunta creativa.

Il combattimento è altrettanto basilare. Senua ha due attacchi e uno stordimento, oltre a una parata. Anche se sembra fantastico grazie alle animazioni completamente motion capture, i combattimenti reali sono così artificiosi e semplici che spesso possono sembrare un lavoro di routine.

Il combattimento è quasi sempre ridotto ad arene in cui i nemici si generano uno alla volta. Esistono diversi tipi di nemici, ma la soluzione è quasi sempre una semplice parata e un attacco pesante. Al termine di ogni incontro, avevamo già fatto il pieno di combattimento.

Al di fuori della sua presentazione, quindi, c’è poca vera evoluzione tra il primo gioco e Hellblade 2. Senua è ancora un punto culminante e ogni screenshot sembra magico, ma in realtà giocarci non corrisponde a quel livello di meraviglia.

Anche se Hellblade 2 è già un’esperienza breve, potresti facilmente sottrarre altre due ore alla durata del gioco e probabilmente ritrovarti con qualcosa di più forte. Non si tratta nemmeno del “va bene per Game Pass”; ci sono giochi migliori sul servizio con cui passare il tempo.

Hellblade 2 merita un immenso credito per i suoi risultati visivi, audio e di recitazione, che sono tutti davvero fantastici. Ogni ora in cui abbiamo giocato ha avuto la sua giusta dose di momenti “Non posso credere che i giochi siano così adesso”. Il problema era che ciascuna di quelle ore sembravano tre, perché ciò che i giocatori dovrebbero effettivamente fare in questo meraviglioso mondo è piuttosto banale.

In definitiva, Hellblade 2 deve essere considerato un inciampo poiché Xbox riporta sulla buona strada la sua storia first-party. Il gioco probabilmente riceverà alcuni consensi durante la prossima stagione dei premi, ma quasi sicuramente sarà su base tecnica e non correlato al modo in cui il gioco funziona effettivamente.

Sarebbe stato passabile come gioco di lancio, ma a metà generazione, Hellblade 2 non è il seguito che speravamo. I fan del primo gioco potrebbero forse dividerlo in alcune notti per vivere un’esperienza migliore, e la prestazione di Melina Juergens merita di essere vista. Merita però anche un’esperienza più coinvolgente.

Pokemon GO darà il via alla Festa del Raccolto la prossima settimana con nuovi debuttanti
Pokemon GO darà il via alla Festa del Raccolto la prossima settimana con nuovi debuttanti
NIGHT CROWS è un MMORPG di prossima uscita basato su NFT realizzato con Unreal Engine 5, che verrà lanciato a livello globale nel primo trimestre del 2024
NIGHT CROWS è un MMORPG di prossima uscita basato su NFT realizzato con Unreal Engine 5, che verrà lanciato a livello globale nel primo trimestre del 2024
Alan Wake 2 recensione alternativa – 'Non è un loop, è una spirale'
Alan Wake 2 recensione alternativa – 'Non è un loop, è una spirale'
Il fondatore di Kick prevede che acquisteranno Twitch dopo enormi licenziamenti
Il fondatore di Kick prevede che acquisteranno Twitch dopo enormi licenziamenti
The Legend of Tianding, un'intensa avventura a scorrimento laterale ambientata nell'antica Taipei, è ora disponibile su iOS
The Legend of Tianding, un'intensa avventura a scorrimento laterale ambientata nell'antica Taipei, è ora disponibile su iOS
La mod Pokémon Palworld ha Ash Ketchum con un'ascia e Misty con una pistola
La mod Pokémon Palworld ha Ash Ketchum con un'ascia e Misty con una pistola
 Wo Long: dinastia caduta |  Nuovo gameplay oggi
Wo Long: dinastia caduta | Nuovo gameplay oggi
Annunciato il gioco Sand Land di Akira Toriyama
Annunciato il gioco Sand Land di Akira Toriyama
La versione 4.6 di Genshin Impact introduce nuove aree da esplorare e nuovi personaggi
La versione 4.6 di Genshin Impact introduce nuove aree da esplorare e nuovi personaggi
Seven Knights 2 aggiunge l'aiutante infernale Knox e il nuovo animale domestico mitico Zeo al popolare gioco di ruolo
Seven Knights 2 aggiunge l'aiutante infernale Knox e il nuovo animale domestico mitico Zeo al popolare gioco di ruolo