Bresson Game

Recensione Ex Astris | Giocatore tascabile

Recensione Ex Astris |  Giocatore tascabile



  • Se sei stanco delle evocazioni gacha, Ex Astris potrebbe essere proprio la tua tazza di tè
  • Combattimento avvincente (e talvolta complicato) al prezzo premium di $ 9,99
  • La mancanza di supporto del controller è però un peccato

Al giorno d’oggi non puoi fare due passi senza pregare gli dei dell’RNG nei giochi per dispositivi mobili, ma Ex Astris mira a cambiare tutto questo con il suo – oserei dire – raro modello premium. L’ultima offerta mobile di Hypergryph e Gryphline è una combinazione di gameplay a turni e in tempo reale ben racchiuso in un pacchetto da $ 9,99: una decisione curiosa che gli sviluppatori devono prendere in un mercato saturo di gacha e acquisti in-app.

Ma anche se fissare un prezzo premium per un gioco mobile è ormai un’eccezione piuttosto che la norma, questa nuova mossa coraggiosa ripagherà davvero?

Sommario:

VISIVE EX ASTRIS

A parte i coraggiosi sforzi di monetizzazione di Ex Astris, il gioco di ruolo 3D merita un elogio solo per la sua grafica, e non è sorprendente visti i titoli popolari al suo attivo dello sviluppatore. Giocherai nei panni di Yan, un investigatore terrestre, incaricato di esplorare il vibrante mondo di Allindo mentre combatti bestie temibili e fai amicizia con i pittoreschi abitanti del posto lungo il percorso.

Allindo stessa è uno spettacolo da vedere, con la sua ricca tradizione e le regioni distinte che puoi esplorare nel tuo pullman per camper. Le meraviglie ambientali del pianeta – e le sue tempeste incombenti – aggiungono un fascino magico alla narrazione, soprattutto con le piccole creature che a volte ho avvistato qua e là (c’era una strana pallina da cui spuntavano serpenti dai suoi buchi, ma poi le cose ondulate saettavano prontamente rientrare ogni volta che mi avvicinavo troppo).

Tuttavia, la grafica di alta qualità ha un costo, poiché probabilmente avrai bisogno di un dispositivo più potente per farlo funzionare senza intoppi. Il mio telefono si surriscaldava sempre mentre giocavo e un’ora intera costerebbe il 30% della durata della batteria.

Per quanto riguarda la storia del gioco, i termini e la cultura locale tendono a diventare eccessivamente complicati a volte, e sembra quasi che si stia cercando troppo di dare alla narrazione una qualità drammatica o epica. A dire il vero non ha funzionato per me: per fortuna, il gameplay in sé era abbastanza avvincente da farmi andare avanti.

IL GIOCO DELL’EX ASTRIS

Credo che il combattimento sia il punto in cui questo titolo per giocatore singolo brilla davvero, poiché è un interessante mix di elementi sia in tempo reale che a turni con eventi rapidi intermezzati. Penso che non sia adatto ai principianti o ai giocatori occasionali, poiché la meccanica richiede concentrazione e, sfortunatamente, molta memorizzazione.

Cosa voglio dire? Ogni personaggio nella tua squadra a tre avrà il proprio set di abilità che potrai sbloccare da un albero delle abilità, con stati diversi che potrai applicare mentre attacchi i nemici. Puoi personalizzare quale abilità associare a uno specifico “stile” di combattimento che desideri, che è lo stile Onda o Particella. Una volta impostate queste abilità, puoi scegliere tra le due per determinare quale set di abilità puoi utilizzare durante la battaglia.

È qui che entra in gioco la memorizzazione. Ogni abilità è rappresentata da una piccola icona attorno all’icona del profilo del tuo personaggio e, in realtà, per massimizzare il danno inflitto, dovrai memorizzare quali abilità fanno cosa e quali abilità devi concatenare. Ogni mossa costa AP, ma alcune abilità recuperano AP in modo organico, come quando colpisci un nemico a terra con un colpo a terra (gli effetti di stato sono tutta un’altra cosa). Devi memorizzare questa sequenza per tutti e tre i tuoi personaggi, quindi alla fine diventa tutta una questione di programmare la sequenza nel tuo cervello ogni volta che tocca a te attaccare.

Quando è il turno del tuo nemico di attaccare, puoi eseguire una parata assoluta cronometrando la tua difesa. Puoi toccare un’icona nella parte in basso a sinistra dello schermo per eseguire una manovra Obscuran, che è un po’ una mossa in stile QTE che ti aiuta a creare la difesa perfetta. Dovrai anche memorizzare alcuni simboli qui per passare da un personaggio all’altro subito prima che il nemico attacchi, poiché alcuni attacchi in arrivo possono essere parati solo secondo uno schema molto specifico. Ci sono anche Balance, Hyper Time, Ultimates e Roy’s Ionix di cui preoccuparsi, oltre agli Orbitali che puoi salire di livello e ai Coniugati che puoi equipaggiare.

Confuso? Anch’io lo ero. È traballante; Lo so. Ho iniziato a prenderci la mano dopo molti tentativi ed errori e, una volta fatto, le battaglie sono diventate estremamente soddisfacenti. Non c’è alcuna funzione di combattimento automatico qui, né modo di accelerare il combattimento livellando eccessivamente. Non puoi cavartela semplicemente aumentando le tue statistiche o salendo di livello: devi davvero pianificare le tue mosse in ogni battaglia e dedicare tutta la tua attenzione al combattimento.

Tende a diventare ripetitivo dopo un po’, ma è comunque piuttosto piacevole avere qualcosa di così nuovo in un gioco di ruolo mobile.

QUAL È L’APPELLO?

Detto questo, il gioco non è privo di frustrazioni. Per prima cosa, non c’è supporto per il controller, quindi sei completamente in balia del tuo touchscreen. Anche se non è un problema quando muovi semplicemente il joystick virtuale e fai una panoramica con la telecamera mentre esplori, diventa una seccatura quando hai bisogno di alcuni movimenti rapidi del pollice come saltare su piattaforme traballanti che si sbriciolano sotto il tuo peso se non lo fai. non scendere abbastanza velocemente.

In secondo luogo, anche il platform mi è sembrato strano, dato che qui non c’è un pulsante di salto: dovrai avvicinarti abbastanza al bordo affinché il tuo personaggio esegua un salto automatico, il che è semplicemente sconcertante per chiunque voglia un maggiore controllo su se oppure no, cadono e muoiono prematuramente nell’abisso sottostante.

A proposito di morte, proprio come i tradizionali giochi di ruolo per console, la tua sopravvivenza dipende dai file di salvataggio, quindi non dimenticare di salvare spesso. Puoi giocare offline, ma ogni volta che vai online puoi caricare i file di salvataggio locali in modo da potervi accedere su un dispositivo diverso. C’è anche una funzione di salvataggio automatico, ovviamente, ma mi sentivo comunque meglio salvando manualmente ogni bivio importante del gioco, una qualità che in realtà mi mancava.

Ex Astris offre molti piccoli ritorni ai giochi di ruolo per console in questo senso: ci sono persino i combattimenti contro i boss in più fasi, i fastidiosi enigmi a scatola e le missioni di recupero senza senso che riempivano l’inizio del gioco. Questi piccoli richiami si sono aggiunti al mio godimento del gioco e, se non fosse per la mancanza di supporto per il controller, in realtà sembrava un normale gioco di ruolo per console.

A proposito, qui non è necessario macinare, poiché le battaglie non vengono generate casualmente. La progressione è piuttosto lineare, quindi vincere le battaglie dipende più dalla tua capacità di cronometrare la parata piuttosto che dalla tua forza effettiva. Può rendere il gioco estremamente difficile se sei abituato a far salire di livello i personaggi per andare avanti, e soprattutto se non hai la pazienza di leggere le descrizioni nel menu per studiare ogni mossa dall’inizio alla fine (il testo , tra l’altro, è troppo piccolo e troppo veloce per la mia vista scarsa).

Nel complesso, Ex Astris, sebbene non privo di difetti, è un’aggiunta rinfrescante alla tua lista di cose da giocare se stai cercando di prenderti una pausa dal tirare stendardi e dallo schiavizzare le evocazioni. Ha l’aspetto di un gioco di ruolo per console e, anche se penso che dovrebbe almeno avere una prova gratuita per dare ai giocatori un assaggio del gioco prima di un acquisto completo, a $ 9,99, non è comunque un cattivo investimento.

Nelle 48 ore che precedono l'uscita stealth delle finali
Nelle 48 ore che precedono l'uscita stealth delle finali
Omega Strikers svela il trailer di apertura cinematografico prima del lancio globale
Omega Strikers svela il trailer di apertura cinematografico prima del lancio globale
Anteprima della follia di Bilkins - Un'avventura allegra (Rogers).
Anteprima della follia di Bilkins - Un'avventura allegra (Rogers).
Baldur's Gate 3 su Xbox e annuncio del rilascio fisico previsti questa settimana
Baldur's Gate 3 su Xbox e annuncio del rilascio fisico previsti questa settimana
 Atari Mania è come WarioWare con i giochi Atari |  Nuovo gameplay oggi
Atari Mania è come WarioWare con i giochi Atari | Nuovo gameplay oggi
Recensione di Like A Dragon: Infinite Wealth – Yakuza in paradiso
Recensione di Like A Dragon: Infinite Wealth – Yakuza in paradiso
Land of the Morning Light di Black Desert Mobile è ora disponibile
Land of the Morning Light di Black Desert Mobile è ora disponibile
Lego Piranha Plant è l'ultimo set Nintendo per collezionisti adulti
Lego Piranha Plant è l'ultimo set Nintendo per collezionisti adulti
Age of Empires Mobile porta la popolare serie di strategia su iOS e Android, con la preregistrazione aperta ora
Age of Empires Mobile porta la popolare serie di strategia su iOS e Android, con la preregistrazione aperta ora
Recensione di Pickle Pete: "In un sottaceto quando si esauriscono le munizioni"
Recensione di Pickle Pete: "In un sottaceto quando si esauriscono le munizioni"