Bresson Game

Anteprima di Kingmakers – Assurdità storicamente accurata

Anteprima di Kingmakers - Assurdità storicamente accurata


Se non hai visto il trailer di Kingmakers, ti incoraggio a guardarlo ora prima di continuare. Se lo hai fatto, o forse stai leggendo questa rivista nel tentativo di limitare il tempo trascorso sullo schermo (stai andando alla grande e apprezziamo il tuo supporto), non posso continuare a parlare del gioco senza svelare la sua svolta principale. Il trailer anticipa quello che sembra essere un gioco di strategia medievale con elementi di costruzione di basi prima di un camion contemporaneo, ma certamente spazzatura, che urla attraverso il tempo per arrivare nel mezzo di un campo di battaglia pieno di cavalli, armature e presumibilmente le urla del vecchio inglese. frasi, ma è difficile ascoltare in mezzo al caos.

Ciò che segue è qualcosa di più vicino a Dynasty Warriors, in cui un uomo con armi moderne come pistole e lanciamissili intraprende una guerra contro gli eserciti del passato. La premessa è immediatamente allettante, bizzarra e divertente, ma i creatori di Kingmakers, i fratelli Ian e Paul Fisch, stanno adottando un approccio sorprendentemente concreto al gioco, abbracciando pienamente l’idea assurda ma avvincente.

“La trama è importante, soprattutto quando si tratta di accuratezza storica”, afferma Ian. “Non è solo una generica ambientazione medievale. Sei nel XV secolo. Stai combattendo contro Henry Bolingbrook – Enrico IV – e suo figlio, Enrico V.” Questo è stato uno shock per me perché dopo aver visto il trailer, ho pensato che Kingmakers fosse un gioco d’azione ironico sulla lotta contro soldati medievali con armi moderne e, sebbene sia certamente così, Ian è chiaramente appassionato di storia. Trascorre i prossimi minuti della nostra intervista parlando di quell’epoca storica, del rapporto dell’Inghilterra con la Francia dell’epoca, e commiserandosi di come il film di Timothée Chalamet del 2018 Il Re e l’Enrico V di Shakespeare abbiano entrambi sbagliato la storia. “A Ian piace appassionarsi alla storia e andare davvero in profondità”, dice Paul. “Cerchiamo di mantenere questa tradizione accurata, e poi tu intervieni. Quindi l’idea è che, sai, stai alterando la storia”.

E quell’intervento storico apparentemente offrirà risultati diversi. “Il gioco ha molti finali”, conferma Paul. Il trailer non approfondisce la storia del gioco, che è previsto. I Fisch non volevano impantanare i potenziali giocatori con la trama in quel primo sguardo. “Non penso che un trailer dovrebbe iniziare nominando un mucchio di nomi propri, luoghi e personaggi”, dice Ian. Ma per coloro che si immergeranno in Kingmakers quando uscirà, la storia sarà una forza trainante.

Nonostante l’azione di combattere eserciti medievali con armi moderne, non giocherai nei panni di un soldato addestrato. Invece, sei un membro di un team di scienziati che stanno cercando di capire cosa in passato ha portato all’apocalisse odierna. La tua squadra ha inventato una macchina del tempo che consente loro di vedere il mondo cambiare e cambiare intorno a loro a causa delle decisioni prese in passato. Imparano che devono unire Inghilterra, Galles, Scozia e “un po’ d’Irlanda”, come dice Ian, per evitare un futuro terribile. Non sei un esercito con un budget governativo illimitato: sei uno scienziato che cerca di prevenire la calamità odierna.

Ed è possibile fallire, o almeno arrivare a un finale molto confuso. Il trailer offre un’anticipazione di quello che sembra essere un risultato ottimistico in una città futuristica con navi galleggianti a forma di gatto, ma non tutto è come sembra. “Se presti molta attenzione alla fine, vedrai che la nave-gatto si apre e fanno piovere teschi umani e altre ossa. Quindi non è esattamente ottimista”, dice Ian.

La storia è stato l’elemento inaspettato di Kingmakers che ha guidato la mia conversazione con i fratelli Fisch, ma i due e il loro team sono anche appassionati nel creare un gioco d’azione avvincente con meccaniche uniche. Nei panni dello scienziato che viaggia nel tempo, ti getterai nel mezzo della mischia, ma costruirai anche basi difendibili e comanderai il tuo esercito. Quindi, oltre a sparare con le armi e guidare camion attraverso orde di soldati, impartirai anche ordini e farai tutto con altri online, se lo desideri. Potrai assistere i tuoi amici con le loro campagne in corso e loro potranno fare lo stesso per te. Mentre i dettagli specifici su come funzionerà il multiplayer sono ancora in fase di definizione, i fratelli Fisch chiariscono che vogliono che tutto sia jump-in-jump-out.

“È una terza persona, ma è anche una simulazione?” Paul dice di non essere pronto a impegnarsi completamente in un genere specifico. “Non devono trattarsi di generi così ristretti perché alla gente piacciono moltissimi generi e vogliono vedere abbinamenti interessanti di quei generi”, afferma Ian. Kingmakers entrerà in Early Access entro la fine dell’anno, e questa sarà la nostra occasione per vedere esattamente cos’è veramente questo insolito gioco.

Questo articolo è apparso originariamente nel numero 365 di Game Informer.

Cookie Run: Kingdom introduce Fettuccine Cookie e un nuovo evento della storia nell'ultimo aggiornamento
Cookie Run: Kingdom introduce Fettuccine Cookie e un nuovo evento della storia nell'ultimo aggiornamento
Warcraft Rumble verrà lanciato ufficialmente il 3 novembre, con tantissimi omaggi di lancio in palio
Warcraft Rumble verrà lanciato ufficialmente il 3 novembre, con tantissimi omaggi di lancio in palio
Theatrhythm Final Bar Line Preview - Sulla strada giusta
Theatrhythm Final Bar Line Preview - Sulla strada giusta
Like A Dragon: Il nuovo gioco + di Infinite Wealth è bloccato dietro un paywall
Like A Dragon: Il nuovo gioco + di Infinite Wealth è bloccato dietro un paywall
Sea Of Thieves in arrivo su PS5 e Nintendo Switch affermano le ultime indiscrezioni
Sea Of Thieves in arrivo su PS5 e Nintendo Switch affermano le ultime indiscrezioni
Recensione: Street Fighter 6 è un combattente incredibile che gronda sicurezza
Recensione: Street Fighter 6 è un combattente incredibile che gronda sicurezza
Recensione: Suicide Squad: Kill the Justice League è un gioco molto migliore di quanto ci aspettassimo
Recensione: Suicide Squad: Kill the Justice League è un gioco molto migliore di quanto ci aspettassimo
Puzzle & Dragons sta riportando l'evento di collaborazione Magic: The Gathering
Puzzle & Dragons sta riportando l'evento di collaborazione Magic: The Gathering
50° anniversario di Dungeons & Dragons: i miei ricordi del nonno dei videogiochi
50° anniversario di Dungeons & Dragons: i miei ricordi del nonno dei videogiochi
Play Together è l'ultimo gioco a ricevere il trattamento Hello Kitty con la nuova collaborazione Sanrio
Play Together è l'ultimo gioco a ricevere il trattamento Hello Kitty con la nuova collaborazione Sanrio