Bresson Game

Tekken 8 è un seguito sensazionale

Tekken 8 è un seguito sensazionale


È stato spesso affermato che il 2023 ha segnato una rinascita per il genere dei giochi di combattimento, ma più specificamente, è stato anche un anno eccezionale per i giocatori di giochi di combattimento in solitario.

Anche se la natura del genere fa sì che il multiplayer sia spesso al centro dell’attenzione, ci sono ancora giocatori di giochi di combattimento che preferiscono il giocatore singolo – e potresti perdonarli per essersi sentiti come se fossero stati lasciati indietro negli ultimi anni. La situazione è cambiata con Street Fighter 6 e Mortal Kombat 1, che offrivano numerose modalità in solitario, e continua ora nel 2024 con l’uscita di Tekken 8.

Tekken 8 offre il miglior pacchetto per giocatore singolo della serie dai suoi giorni di gloria sulla PlayStation originale. Inoltre, è senza dubbio il gioco più divertente che abbiamo mai avuto con un gioco Tekken da quei giorni, con combattimenti profondamente soddisfacenti, nuove meccaniche di benvenuto e alcuni elementi visivi davvero sorprendenti. Se sei un fan della serie, vecchio e nuovo, troverai sicuramente qualcosa qui che ti ricorderà perché ti sei innamorato di Tekken.

Avviso: Per visualizzare questo incorporamento, consenti l’uso dei cookie funzionali nelle Preferenze cookie.

Acquista Tekken 8

L’ultimo capitolo, il primo in nove anni, presenta tre modalità distinte specificamente pensate per il gameplay per giocatore singolo. La più elaborata di queste è la modalità Storia. Sebbene sia abbastanza breve (se sei bravo riuscirai a superarlo in 4-5 ore), è un’esperienza deliziosamente ridicola. Si concentra, come sempre, sulla continua rivalità tra Jin Kazama e suo padre Kazuya Mishima, ma coinvolge altri personaggi lungo il percorso (in modo simile a come fa Mortal Kombat 1).

Ciò che inizia come una trama semplice che coinvolge una nuova edizione del Torneo del Re del Pugno di Ferro alla fine scende (o, in effetti, ascende) in pura sciocchezza di livello anime con filmati a metà combattimento, azione comicamente esagerata e momenti di vero pugno. -la meraviglia dell’aria.

Inoltre, senza rovinare nulla, lancia una palla curva a metà e cambia completamente il modo in cui si gioca per un po’, il che è un bel tocco.

Prima di affrontare la modalità Storia, potrebbe essere più saggio iniziare con la modalità Arcade Quest. Questa è un’altra trama per giocatore singolo in cui i giocatori creano un personaggio avatar (che assomiglia più agli avatar Kinect di Xbox 360 che a quelli più realistici della modalità World Tour di Street Fighter 6).

Questa modalità funge in parte da storia e in parte da allenamento, poiché offre ai giocatori una serie di lezioni su varie tecniche di Tekken. Lo scopo è viaggiare attraverso una serie di sale giochi, giocando a Tekken 8 contro gli avventori abituali di ogni edificio, scalando la classifica lungo il percorso.

Questo è un modo divertente per apprendere le nuove meccaniche di Tekken 8, anche se tende a passare un po’ presto a tecniche più avanzate, quindi i principianti assoluti potrebbero voler scherzare nella modalità Allenamento standard o, ancora meglio, affrontare l’Arcade standard. modalità.

Il che ci porta alla nuova offerta finale per giocatore singolo, gli episodi dei personaggi. Tutti i 32 combattenti del gioco hanno il proprio “episodio” per giocatore singolo che consiste in una breve introduzione, una serie di cinque combattimenti e quindi un finale in CG.

“Ciò che inizia come una trama semplice che coinvolge una nuova edizione del Torneo del Re del Pugno di Ferro alla fine si trasforma (o, in effetti, ascende) in una pura assurdità di livello anime”

Chiunque abbia familiarità con i vecchi giochi Tekken ricorderà la gioia di sbloccare il finale di ogni personaggio, ma questa è una tendenza che si è estinta negli ultimi anni: Tekken 7 non aveva filmati finali individuali per ogni personaggio. Riportandoli indietro e assicurando che alcuni di loro siano pazzi come lo erano in passato (quello di Law è particolarmente divertente), fornisce un ulteriore sbocco per i fan del giocatore singolo, richiedendo un totale di 160 combattimenti per sbloccare ogni finale.

Tutto questo sarebbe inutile se le meccaniche di combattimento attuali facessero i loro pugni, ma Tekken 8 è la serie più divertente che abbiamo avuto dai tempi della PlayStation originale, mescolando combattimenti fluidi con grafica sbalorditiva.

La principale novità del gameplay è il sistema Heat, rappresentato da una barra blu completamente piena all’inizio di ogni round. In qualsiasi momento del round, puoi premere R1/RB per attivare Heat (che funge anche da contatore, quindi è meglio attivarlo mentre un avversario ti attacca).

Ogni personaggio parla la propria lingua madre, ma fortunatamente (soprattutto nella modalità Storia) sembra che ogni combattente sia multilingue e possa capirsi a vicenda. Ciò è particolarmente sciocco quando si comprendono i ruggiti di King, in stile Chewbecca.

Una volta fatto questo, la barra blu inizierà a svuotarsi e avrai tempo finché non si esaurirà per premere nuovamente R1/RB per eseguire un attacco multi-colpo molto potente chiamato Heat Smash. Prima di ciò, tuttavia, man mano che la barra si abbassa, avrai accesso a una nuova serie di mosse e combo che possono essere eseguite solo durante Heat, inoltre ogni volta che il tuo colpo viene bloccato, infliggerà danni in chip a un nemico bloccante (qualcosa che non fa di solito non accade in un gioco Tekken).

Il sistema Heat aggiunge una brillante strategia rischio/rendimento al gioco e impone un gioco meno difensivo. Una volta attivato Heat, è nell’interesse del giocatore passare all’offensiva e provare a indebolire la salute dell’avversario, ma ciò aumenta anche il rischio che l’avversario lo contrasti e lo punisca di conseguenza. Il fatto che tu possa attivare Heat in ogni round significa anche che non è necessario salvarlo, aumentando ulteriormente le possibilità di questi interessanti abbinamenti.

Con il ritorno della funzione Rage (che ti consente di sferrare un attacco estremamente potente con R2/RT quando la tua energia è bassa per cercare di ribaltare la situazione) combinato con Heat, Tekken 8 ha molte opportunità per ogni round di consistere in spettacolari set- pezzi.

“La principale novità del gameplay è il sistema Heat… che aggiunge una brillante strategia rischio/ricompensa al gioco e impone un gioco meno difensivo”

Inoltre, il fatto che entrambi possano essere eseguiti con un singolo pulsante anziché con una sorta di comando elaborato significa che la loro esecuzione dipende dalla strategia e dalla ricerca della giusta finestra di attacco piuttosto che dalla capacità di memorizzare ed eseguire una lunga serie di pressioni di pulsanti. .

Questo concetto si estende all’altra novità principale del gioco, chiamata Simple Style. Premendo L1/LB in qualsiasi momento durante un combattimento puoi visualizzare un nuovo metodo di controllo semplificato in cui tenendo qualsiasi direzione e premendo un pulsante frontale puoi eseguire una mossa speciale, una mossa Power Crush, un attacco basso o una combo aerea. Lo stile semplice può essere attivato e disattivato a piacimento in ogni modalità, inclusa quella classificata online.

Non abbiamo dubbi che alcuni saranno infastiditi da questo: lo siamo stati all’inizio quando abbiamo giocato una partita classificata e il nostro avversario ha spammato combo aeree più e più volte semplicemente premendo il pulsante triangolo (puoi vedere quando hanno Stile semplice attivo perché il loro overlay è visibile). Tuttavia, questa è una situazione da “buono” e i giocatori di Tekken che desiderano avere successo online dovranno comunque imparare a evitare lunghe combo.

Acquista Tekken 8

È difficile individuare molte aree di Tekken 8 che non sembrano al top del loro gioco. Il combattimento è profondamente soddisfacente e le sue nuove meccaniche, in particolare il sistema Heat, rendono gli scontri più rapidi e offensivi, mentre la varietà di modalità assicura che il gioco non solo sia tipicamente incentrato sul multiplayer, ma abbia anche molto da offrire. giocatori solisti.

Ha un aspetto magnifico, è fantastico da giocare, ha molto da fare ed è generalmente uno dei pacchetti migliori e più completi offerti dalla serie fino ad oggi. I fan di Tekken lo adoreranno comunque, ma se sei un fan decaduto o, come noi, credi ancora che i giorni di gloria di Tekken risalgano a titoli del calibro di Tekken 3 sulla PlayStation originale, questo è il gioco che finalmente riconquista quella sensazione .

Call of Duty Mobile Warzone rivela nuovi dettagli mentre le preregistrazioni superano i 45 milioni
Call of Duty Mobile Warzone rivela nuovi dettagli mentre le preregistrazioni superano i 45 milioni
Brown Dust 2 annuncia il beta test finale con l'avvicinarsi del lancio
Brown Dust 2 annuncia il beta test finale con l'avvicinarsi del lancio
Il film di Zelda ha "un ostacolo estremamente alto" per soddisfare le aspettative
Il film di Zelda ha "un ostacolo estremamente alto" per soddisfare le aspettative
Il futuro di The Legend of Zelda: dai nuovi giochi alle giostre nei parchi a tema
Il futuro di The Legend of Zelda: dai nuovi giochi alle giostre nei parchi a tema
Idris Elba protagonista di Cyberpunk 2077: Phantom Liberty
Idris Elba protagonista di Cyberpunk 2077: Phantom Liberty
Recensione Il fiore del male
Recensione Il fiore del male
La stagione 2 di Guardian Tales si concluderà con il nuovo aggiornamento World 18: Two Heroes
La stagione 2 di Guardian Tales si concluderà con il nuovo aggiornamento World 18: Two Heroes
Recensione di Death's Door di Netflix: "Un simpatico dungeon crawler con combattimenti feroci"
Recensione di Death's Door di Netflix: "Un simpatico dungeon crawler con combattimenti feroci"
 God Of War Ragnarok |  Nuovo gameplay oggi
God Of War Ragnarok | Nuovo gameplay oggi
Recensione di Skull And Bones – yo oh no e una bottiglia di rum
Recensione di Skull And Bones – yo oh no e una bottiglia di rum