Bresson Game

Il futuro di Nintendo in un settore che non segue più le loro regole

Il futuro di Nintendo in un settore che non segue più le loro regole


Cosa riserva il futuro a Mario e soci? (foto: Nintendo)

Mentre la probabilità di un Nintendo Direct di febbraio diminuisce, GameCentral si chiede come la Casa di Mario risponderà all’attuale crisi dei giochi.

Speculare su Nintendo non richiede tanto la conoscenza del settore quanto una sfera di cristallo. Non importa quanto pensi di sapere sui giochi, è sempre stato inutile cercare di prevederli e questo evidenzia uno dei loro principali punti di forza. Questa imprevedibilità è il risultato della loro volontà di sperimentare e correre rischi, che a volte funziona oltre ogni aspettativa e a volte… no.

Si potrebbe sostenere che hardware come Virtual Boy e Wii U siano stati più una follia che un rischio calcolato, ma resta il fatto che è impossibile sapere cosa farà Nintendo in un dato momento. La loro prossima console, la mitica Switch 2, sarà probabilmente funzionalmente simile all’attuale Switch, ma con più potenza e forse un nuovo espediente o due, ma potrebbe facilmente essere qualcosa di completamente diverso.

Non c’è niente di insolito in questo, dal momento che si potrebbero dire cose simili su tutte le loro precedenti console rivelate, ma supponendo che l’annuncio arrivi nei prossimi mesi, avverrà mentre l’industria dei videogiochi nel suo complesso è in subbuglio, in termini di l’aumento dei costi di sviluppo e le incertezze sui servizi di abbonamento e sugli aspetti pratici dello streaming.

Sebbene Nintendo abbia lasciato intendere (senza fornire dettagli o numeri) che giochi recenti, come Zelda: Tears Of The Kingdom, si sono rivelati insolitamente costosi da sviluppare, gran parte del loro successo si basa sul fatto che, a differenza di Sony e Microsoft, i loro giochi sono non mostri da oltre 200 milioni di dollari che rischiano conseguenze disastrose se sottoperformano, per non parlare di fallire.

Un modo molto ovvio in cui Nintendo mantiene bassi i costi è il fatto che le sue ultime tre console sono state volutamente sottodimensionate e spesso incapaci di eseguire gli stessi giochi delle loro controparti PlayStation e Xbox. Ma con ogni generazione questo diventa meno vero e se Switch 2 è più potente – e sicuramente lo sarà almeno un po’ – allora ciò significa che saranno necessari più soldi e più persone per realizzare i suoi giochi.

Ciò avrà un effetto naturale sui profitti, così come sulla velocità con cui Nintendo potrà rilasciare nuovi giochi. A parte gli anni colpiti dalla pandemia, Nintendo ha fatto molto bene a mantenere un programma di rilascio costante per Switch, sia in termini di quantità che di qualità. Questo è stato senza dubbio il risultato del fatto di non dover supportare allo stesso tempo una console portatile separata, ma quel vantaggio inizierà a erodersi se dovessero iniziare a investire denaro e sviluppatori in un progetto per raggiungere gli standard grafici anche solo della console portatile. PlayStation 4 e Xbox One.

Il desiderio spesso espresso da Nintendo di mantenere Switch in funzione il più a lungo possibile sarà in gran parte dovuto al fatto che rappresenta un punto debole in termini di potenziale grafico e di tempo necessario per realizzare un gioco di alta qualità. Spingersi oltre quella zona di sicurezza, per incorporare una grafica più complessa, è probabilmente un rischio molto più grande di quanto molti fan credano.

Zelda: Tears Of The Kingdom: quanti soldi in più Nintendo è disposta a spendere per i singoli giochi? (Foto: Nintendo)

Nel contesto dei costanti tagli di posti di lavoro dell’ultimo anno, che si prevede continueranno per i prossimi due, sembra che PlayStation e Xbox abbiano già oltrepassato un limite dal quale non possono ritirarsi. Ma anche se Nintendo ha individuato questo problema, osservando da bordo campo, qual è la sua risposta, se vuole evitare che scatti la stessa trappola? Per far sì che le loro console non siano mai più potenti dell’attuale Switch?

E che dire dello streaming e del multiformato, i due elementi che sia Microsoft che, secondo il loro CEO, Sony sembrano vedere come il futuro dei giochi stessi? Nintendo ha fatto alcuni piccoli esperimenti con lo streaming su Switch, ma di certo non ha accesso agli enormi data center mondiali di Microsoft, quindi almeno per quello dovranno collaborare con qualcun altro – e quel tipo di La relazione interdipendente è qualcosa con cui Nintendo è notoriamente a disagio.

Lo streaming non sarà un fattore importante ancora per qualche anno, e Nintendo sembra cavarsela bene con le sue modeste offerte di abbonamento, ma che dire dell’improvvisa moda di affermare che PC e dispositivi mobili sono altrettanto importanti, se non di più, di hardware di gioco su misura?

Gli esperimenti di Nintendo con i giochi mobile sono sempre stati condotti con un chiaro disgusto per il mezzo, e sono avvenuti solo a causa del fallimento di Wii U. Non appena è stato chiaro che Switch era stato un successo, sembravano rapidamente perdere interesse, e già il 2020 indicava che l’esperimento era sostanzialmente terminato.

Il mod Pokémon Palworld è il peggior incubo di Nintendo (Immagine: ToastedShoes)

L’idea di un moderno gioco di Zelda o Mario su PC sembra impossibile da immaginare per una serie di ragioni diverse, incluso il fatto che i giochi esclusivi first party sono quasi l’unica ragione per cui la maggior parte delle persone acquista le console Nintendo. Non solo, ma Nintendo, a differenza di altri, progetta hardware e software in tandem, giochi specifici che hanno influenzato il design della console su cui compaiono almeno dai tempi del Nintendo 64.

Anche problemi più minori, come l’idea delle mod create dai fan, probabilmente faranno indietreggiare Nintendo con orrore, al solo pensiero di non avere il controllo completo sull’hardware su cui appaiono i suoi giochi.

Ma se questa è la realtà del mercato adesso, o almeno nei prossimi anni, avranno altra scelta che abbracciarla? Di fronte alla prospettiva di rilasciare nuovi giochi su PC e dispositivi mobili, Nintendo preferirebbe arrendersi e tornare a creare carte da gioco o sarà atipicamente pragmatica, come lo è stata con il suo primo esperimento mobile?

Microsoft desidera acquistare Nintendo da decenni, ma l’industria è ora a un punto in cui Nintendo ha bisogno di un aiuto esterno per competere? E se questo è vero, ciò rende Microsoft l’ovvio pretendente, dato che Sony non sembra mai averli perdonati per il CD-ROM SNES.

L’ultima volta che Nintendo ha collaborato con un rivale ha portato alla nascita di PlayStaiton (Foto: Terry Diebold)

Lì ti portiamo in un regno di speculazioni su cui probabilmente Nintendo stessa sta ancora riflettendo. Potrebbero essere perfettamente disposti a sperimentare hardware e software, in un modo che Microsoft e Sony non avrebbero mai contemplato, ma saranno disperati nel mantenere le basi della loro attività esattamente come sono sempre state, con i loro giochi che appaiono sul loro hardware proprietario. e nessun altro.

Ad un certo punto, però, dovranno annunciare pubblicamente i loro piani e, come per qualsiasi cosa abbia a che fare con Nintendo, è molto difficile prevedere quando ciò accadrà. Ma comincia a sembrare che le voci su un Nintendo Direct a febbraio non si dimostreranno vere.

Ci si aspettava che il tradizionale evento di febbraio si concentrasse sull’attuale line-up di Switch, ma mercoledì Nintendo ha rilasciato uno sguardo approfondito a Princess Peach: Showdown! (il più grande non-remaster attualmente nei programmi di Nintendo) e una data di uscita per il DLC per giocatore singolo di Splatoon 3.

Avresti pensato che questi sarebbero stati i pezzi centrali del Direct di febbraio, ma ora sembra ridondante, aumentando le possibilità che la prossima volta che Nintendo presenterà un’anteprima sarà per lo Switch 2 stesso.

Più tendenze

Leggi altre storie

Nintendo, più di chiunque altro, saprà che ci sono problemi nel settore che non solo non possono essere risolti realizzando una console più potente, ma che così facendo vengono esacerbati.

Questo è qualcosa che Xbox e PlayStation non sono sempre riuscite a riconoscere, ma sarà il pensiero più importante nella mente di Nintendo in questo momento, mentre contemplano un futuro inconoscibile in cui nessuna delle solite ipotesi sull’industria dei giochi – molte delle quali hanno stabilito – potrà essere dato per scontato.

Nintendo non vuole solo sopravvivere alla tempesta in arrivo, ma vuole prosperare, e sarà affascinante vedere come riusciranno a riuscirci…

Invia un’e-mail a info@bressongame.com, lascia un commento qui sotto, seguici su Twitter e iscriviti alla nostra newsletter.

ALTRO: Nintendo scopre Palworld mentre l’ex capo legale lo definisce “una fregatura senza senso”

ALTRO: Recensione di Another Code: Recollection: il gioco Nintendo dimenticato dal tempo

DI PIÙ: Golden Sun e Golden Sun: The Lost Age arriveranno su Nintendo Switch Online la prossima settimana

Segui Metro Gaming su Twitter e inviaci un’e-mail a info@bressongame.com

Per inviare lettere di posta in arrivo e funzionalità di Reader più facilmente, senza la necessità di inviare un’e-mail, utilizza semplicemente la nostra pagina Invia materiale qui.

Per altre storie come questa, controlla la nostra pagina di gioco.

Iscriviti per tutti i contenuti di gioco esclusivi, le ultime versioni prima che vengano viste sul sito.

Informativa sulla privacy » Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano l’Informativa sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

EU reportedly unlikely to demand asset sales in Microsoft Activision merger
Secondo quanto riferito, è improbabile che l'UE richieda la vendita di asset nella fusione di Microsoft Activision
"I grandi giochi" non aiuteranno Xbox a battere PlayStation, afferma Microsoft
"I grandi giochi" non aiuteranno Xbox a battere PlayStation, afferma Microsoft
PS5 Slim è più corta di 2 pollici rispetto alla modalità originale e sembra "strana"
PS5 Slim è più corta di 2 pollici rispetto alla modalità originale e sembra "strana"
Wars of Prasia è un imminente MMORPG di Nexon che arriverà su dispositivi mobili e PC in Corea del Sud questo 30 marzo
Wars of Prasia è un imminente MMORPG di Nexon che arriverà su dispositivi mobili e PC in Corea del Sud questo 30 marzo
L'e-mail trapelata suggerisce che nuove informazioni su GTA 6 arriveranno presto
L'e-mail trapelata suggerisce che nuove informazioni su GTA 6 arriveranno presto
Baldur's Gate 3 Patch 5 aggiunge un epilogo giocabile ambientato sei mesi dopo
Baldur's Gate 3 Patch 5 aggiunge un epilogo giocabile ambientato sei mesi dopo
Recensione: Lego 2K Drive è un regalo spensierato con un grosso problema al momento del lancio
Recensione: Lego 2K Drive è un regalo spensierato con un grosso problema al momento del lancio
Elden Ring ha annullato un pass stagionale per avere solo una grande espansione DLC
Elden Ring ha annullato un pass stagionale per avere solo una grande espansione DLC
Xbox sta eliminando le recensioni negative di Forza Motorsport rivendicate dai giocatori
Xbox sta eliminando le recensioni negative di Forza Motorsport rivendicate dai giocatori
Sonic Superstars Preview - Meet Trip, The First New Sonic Character Created By Naoto Ohshima In Decades
Anteprima di Sonic Superstars - Incontra Trip, il primo nuovo personaggio di Sonic creato da Naoto Ohshima in decenni