Bresson Game

Recensione di Penny’s Big Breakaway: mania della piattaforma retrò

Recensione di Penny's Big Breakaway: mania della piattaforma retrò


Penny’s Big Breakaway – lo yo-yo più pericoloso del mondo (Immagine: Private Division)

I creatori di Sonic Mania danno vita a un platform 3D, con il loro personaggio originale e lo yo-yo più versatile del gioco.

Il platform 3D, che per tanto tempo è sembrato la linfa vitale dei videogiochi, è in gran parte caduto nel dimenticatoio negli ultimi dieci anni circa. Siamo passati dal ricevere regolarmente pubblicazioni importanti, da tutti gli editori e in tutti i formati, all’incrociare le dita sul fatto che un gioco 3D Sonic sarà valido, pur essendo costretti ad aspettare sei o sette anni tra inevitabilmente magnifici titoli principali di Super Mario.

Di conseguenza, la scena indie è diventata la portabandiera di questo genere storico, ed è uno dei pochi posti in cui puoi trovare allegre nuove uscite come Penny’s Big Breakaway, che rende omaggio con successo a una serie di giochi più vecchi.

È un gioco creato da un team di circa 30 persone, molte delle quali hanno lavorato su Sonic Mania per Sega. Anche se per questo gioco hanno preso ispirazione anche dalla serie Super Mario e da altri grandi del genere.

La narrazione dietro l’avventura di Penny è semplice come sembra, inizialmente raccontata quasi mimica e poi attraverso occasionali conversazioni testuali con i capi. Partecipando a un concorso per talenti, Penny mette accidentalmente in imbarazzo il sovrano del suo mondo da cartone animato. Di fronte all’esilio, fugge, motivo per cui ogni livello è presentato come uno sprint.

Non è del tutto chiaro cosa sia Penny (una pecora o un alieno?), ma i suoi poteri ruotano tutti attorno all’uso di uno yo-yo vivente, che offre una serie impressionante di opzioni di movimento.

Puoi concatenare un piccolo doppio salto in un’altalena attorno al punto di ancoraggio del tuo yo-yo, quindi lanciare lo yo-yo davanti a te e sfrecciare verso la sua posizione, il tutto prima di dover atterrare a terra e cavalcare lo yo-yo come macchina – e questa è solo una combinazione di movimenti relativamente semplice.

Nei panni di Penny, sei incoraggiato a muoverti attraverso i livelli il più velocemente possibile, trovando comunque il tempo per le deviazioni per raccogliere oggetti collezionabili ed extra. Non c’è dubbio che gli speedrunner si divertiranno moltissimo con questo, una volta che avranno avuto il tempo di analizzarlo.

Ciascuna fase ti porta attraverso diverse parti del mondo di Penny, ognuna delle quali culmina con un boss, alcuni dei quali agiscono come il lungo braccio della legge e altri semplicemente come cattivi passanti, anche se con solo poche righe di dialogo ciascuno non sono i protagonisti. il più memorabile dei personaggi.

Per certi versi lo stesso si può dire degli ambienti di Penny’s Big Breakaway; questi sono altamente stilizzati e semplici nel design, e quindi molto leggibili, ma raramente così belli da guardare. Lo schema cromatico sgargiante è particolarmente sgradevole e non è chiaro il motivo per cui sia stato scelto.

La colonna sonora è più accattivante: vivace e divertente e un accompagnamento appropriato al gameplay frenetico. Fondamentalmente, tutto si riconduce a come si sente il gioco, che nonostante eventuali problemi con la presentazione è molto solido.

Oltre a usarlo per spostarti, puoi anche far oscillare il tuo yo-yo intorno a te usando la levetta analogica, a volte come arma per respingere sciami di nemici a bassa minaccia e talvolta come strumento ambientale (ad esempio, per allentare una vite gigante). ).

Ciò è utile, poiché i livelli spesso presentano piccole schiere di pinguini – i soldati di questo mondo – che saltano su di te per rallentarti. Se vieni bloccato da troppi, dovrai ricominciare dal tuo ultimo checkpoint, anche se l’esecuzione di combo o mosse yo-yo li farà scrollare di dosso.

In realtà, però, se stai andando abbastanza lentamente da farti saltare addosso, probabilmente non raggiungerai comunque il livello. Penny’s Big Breakaway ti offre tutti gli strumenti di cui hai bisogno per andare davvero veloce, se riesci a concatenare correttamente le cose e a rispettare i tempi (e se non sei preoccupato di ottenere tutti gli oggetti da collezionare in una determinata corsa).

In questo, Penny’s Big Breakaway arriva quasi ad assomigliare a un ibrido tra Super Mario Odyssey e un buon gioco di Sonic, in cui lo slancio è importante quanto le tue decisioni platform momento per momento.

Penny’s Big Breakaway – la combinazione di colori è sicuramente una scelta (Immagine: Private Division)

In teoria è un grande elogio, ma ci sono alcuni problemi oltre allo stile visivo. I controlli che usi per muovere Penny ed eseguire quelle imprese miracolose possono essere un po’ complicati, con il gioco che rende molto facile cadere inutilmente dal bordo di un percorso.

In alcuni casi, è solo questione di abituarsi ai controlli (incluso quando guidi il tuo yo-yo per una maggiore velocità in collina, che all’inizio può essere difficile da controllare), ma a volte la mancanza di controllo diretto della telecamera sembra semplicemente troppo ingiusto e un omaggio retrò di cui il gioco avrebbe potuto fare a meno.

Più tendenze

Leggi altre storie

Inoltre, i checkpoint iniziano sorprendentemente distanti e da lì non fanno che peggiorare, con enormi divari tra loro entro la fine del gioco, il che sembra un modo economico e assolutamente irritante per amplificare la sfida.

I suoi difetti però sono tutt’altro che disastrosi e con il suo gameplay dinamico e le sue idee uniche, Penny’s Big Breakaway è un piccolo successo e la prova che i platform 3D non devono significare solo Sonic e Mario.

Riepilogo della recensione di Penny’s Big Breakaway

In breve: Un affascinante platform indie con un divertente espediente centrale ed eccellenti opzioni di movimento, deluso da immagini sgargianti e alcune deliberate debolezze retrò.

Professionisti: Il set di mosse è eccellente, con molti usi divertenti per lo yo-yo, anche durante il combattimento. Livelli ben progettati con più percorsi e segreti. Divertenti gli inseguimenti dei pinguini.

Contro: Controlli e telecamera a volte frustranti e checkpoint spesso apparentemente ingiusti. Lo stile artistico non sarà per tutti.

Punto: 7/10

Formati: Nintendo Switch (recensione), Xbox Series X/S, PlayStation 5 e PC
Prezzo: £ 24,99
Editore: Divisione Privata
Sviluppatore: Stella della sera
Data di uscita: 21 febbraio 2024
Classificazione età: 3

Invia un’e-mail a info@bressongame.com, lascia un commento qui sotto, seguici su Twitter e iscriviti alla nostra newsletter.

DI PIÙ: Splatoon 3: Recensione Side Order – DLC roguelike che non è un calamaro umido

ALTRO: Recensione di Skull And Bones – yo oh no e una bottiglia di rum

DI PIÙ: Recensione VR di Stranger Things: sottosopra e al rovescio

Segui Metro Gaming su Twitter e inviaci un’e-mail a info@bressongame.com

Per inviare lettere di posta in arrivo e funzionalità di Reader più facilmente, senza la necessità di inviare un’e-mail, utilizza semplicemente la nostra pagina Invia materiale qui.

Per altre storie come questa, controlla la nostra pagina di gioco.

Iscriviti per tutti i contenuti di gioco esclusivi, le ultime versioni prima che vengano viste sul sito.

Informativa sulla privacy » Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano l’Informativa sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Anteprima di Mortal Kombat: Onslaught - Come Mortal Kombat affronta il genere dei giochi di ruolo da collezione di eroi
Anteprima di Mortal Kombat: Onslaught - Come Mortal Kombat affronta il genere dei giochi di ruolo da collezione di eroi
Gli sviluppatori di Call Of Duty si offendono per la battuta di Kratos ai Game Awards
Gli sviluppatori di Call Of Duty si offendono per la battuta di Kratos ai Game Awards
Recensione di Seppia - "Scelte senza pressione e controlli interattivi intuitivi"
Recensione di Seppia - "Scelte senza pressione e controlli interattivi intuitivi"
Sony cancella tutti i post sui remake di Star Wars: Knights Of The Old Republic
Sony cancella tutti i post sui remake di Star Wars: Knights Of The Old Republic
Spider-Man 2 promette notizie sulla data di lancio mentre le teorie dei fan di Venom si scatenano
Spider-Man 2 promette notizie sulla data di lancio mentre le teorie dei fan di Venom si scatenano
Il Rockstar Social Club è stato interrotto mentre si avvicina la rivelazione di GTA 6
Il Rockstar Social Club è stato interrotto mentre si avvicina la rivelazione di GTA 6
Atelier Resleriana: Forgotten Alchemy e Polar Night Liberator saranno presto disponibili su dispositivi mobili
Atelier Resleriana: Forgotten Alchemy e Polar Night Liberator saranno presto disponibili su dispositivi mobili
Giochi Xbox in arrivo sul servizio cloud Boosteroid: altre offerte in arrivo
Giochi Xbox in arrivo sul servizio cloud Boosteroid: altre offerte in arrivo
Slipstream: recensione di Rogue Space: "Un capolavoro di strategia d'azione multiplayer"
Slipstream: recensione di Rogue Space: "Un capolavoro di strategia d'azione multiplayer"
Persona 3 Reload è un remake completo ma manca ancora del contenuto
Persona 3 Reload è un remake completo ma manca ancora del contenuto