Bresson Game

Anteprima di Kingdom Come: Deliverance II – Here Comes The Kingdom

Anteprima di Kingdom Come: Deliverance II - Here Comes The Kingdom


Kingdom Come: Deliverance ha affrontato un lancio difficile nel 2018, con punti vendita (incluso Game Informer) che hanno criticato i suoi bug diffusi e la generale mancanza di rifinitura, ma ha avuto successo nonostante tutto, vendendo due milioni di copie e rilasciando una serie di DLC e aggiornamenti. Sei anni dopo, Warhorse Studios si prepara a lanciare un sequel e ha invitato Game Informer a dare un’occhiata ad alcuni dei primi filmati e trailer. Anche se è troppo presto per parlare di eventuali problemi di prestazioni, è chiaro che Warhorse ha notevolmente ampliato il suo lavoro sul primo gioco, e i fan del Medioevo potrebbero trovarsi una sorpresa.

La serie Kingdom Come è un gioco di ruolo d’azione ambientato all’inizio del XIII secolo e, sebbene la trama sia immaginaria, i giochi cercano di raggiungere l’accuratezza storica ove possibile. Il seguito segue il viaggio continuo di Enrico di Skalitz, un uomo che partì in cerca di vendetta dopo che il suo villaggio fu saccheggiato e distrutto. Scudiero dello spensierato Sir Hans, mira a sconfiggere Sigismondo la Volpe Rossa, re d’Ungheria. Con cinque ore di filmati (rispetto alle tre del titolo precedente), questa storia è un punto focale per il gioco. Sebbene la narrazione sia una continuazione diretta degli eventi del primo capitolo, Warhorse Studios afferma che i nuovi arrivati ​​dovrebbero sentirsi liberi di partecipare al capitolo più recente.

La serie prevede di espandersi oltre la semplice storia. Per prima cosa, la mappa del mondo è grande il doppio del suo predecessore. Ciò include l’enorme città medievale di Kuttenberg (“Troppo grande”, afferma il direttore creativo Daniel Vávra), che Warhorse sostiene essere la sua più grande sfida durante lo sviluppo del gioco. All’area urbana si contrappone la natura selvaggia di un’area chiamata Paradiso Boemo, uno spazio verde lussureggiante pieno di formazioni rocciose uniche. Questa diversità di ambiente e colore era particolarmente importante per la grafica del gioco, secondo il direttore artistico Viktor Höschl, che vuole esprimere che l’epoca non era tutta fango e carestia. La protagonista Anna Pačesová aggiunge a questo sentimento, dicendo: “Era davvero colorato. Non era affatto buio”.

Oltre al mondo, il gameplay è stato ampliato in diversi modi. La serie offre il gioco della spada in prima persona, ma il sequel aggiunge anche nuove opzioni a distanza. Oltre all’inclusione delle balestre, Kingdom Come: Deliverance II presenta le prime armi da fuoco, che sembrano fuochi d’artificio portatili a corto raggio. Gli sviluppatori sottolineano anche l’attenzione della serie sulla libertà e la scelta del giocatore, aggiungendo nuovi modi in cui il giocatore può interagire con i numerosi personaggi del mondo e nuovi modi in cui gli NPC possono rispondere. Se il giocatore va in giro ubriaco e nudo, ad esempio, i cittadini verbalizzeranno il loro disagio e il giocatore sarà libero di scusarsi o provocarli.

La nostra anteprima si conclude con l’esecuzione di un brano della colonna sonora del gioco. Il compositore Jan Valta ritorna con una partitura adatta al periodo, dirigendo un ensemble di strumenti e un coro eseguendo un brano che richiama le composizioni religiose del 1400.

Kingdom Come: Deliverance II uscirà entro la fine dell’anno e ha un aspetto semplicemente migliore del suo predecessore in ogni aspetto significativo. Quando Warhorse fu fondata 10 anni fa, contava solo 11 membri; ora sono arrivati ​​a 250. Non c’è da stupirsi, quindi, quando il direttore creativo Daniel Vávra, seduto in una cattedrale di Kuttenberg drammaticamente illuminata per la presentazione video, dice: “Quello che stiamo facendo ora è quello che avrebbe dovuto essere all’inizio, ma non siamo stati in grado di farlo perché non avevamo abbastanza risorse, esperienza e tutto il resto. Abbiamo dimostrato che il concetto funziona e ora possiamo portarlo ad un altro livello.

Once Human, il gioco di sopravvivenza New Weird di NetEase, presenterà una mappa di 16x16 chilometri e battaglie PvP 20v20
Once Human, il gioco di sopravvivenza New Weird di NetEase, presenterà una mappa di 16x16 chilometri e battaglie PvP 20v20
Anteprima di Star Wars Jedi: Survivor - Forza che spinge in avanti
Anteprima di Star Wars Jedi: Survivor - Forza che spinge in avanti
Recensione di Rise Of The Rōnin – ninja a mondo aperto
Recensione di Rise Of The Rōnin – ninja a mondo aperto
Star Wars Outlaws riceve una classificazione per soli adulti in Corea rispetto alle scommesse sul minigioco
Star Wars Outlaws riceve una classificazione per soli adulti in Corea rispetto alle scommesse sul minigioco
Il nuovo trailer del gioco Spider-Man 2 rivela Venom e il ritorno di un vecchio cattivo
Il nuovo trailer del gioco Spider-Man 2 rivela Venom e il ritorno di un vecchio cattivo
Recensione MOGA XP-Ultra - "Design modulare interessante e ottima presa"
Recensione MOGA XP-Ultra - "Design modulare interessante e ottima presa"
Nessun riposo per i malvagi: Moon Studios sull'uccisione del suo perfezionismo Ori e sull'essere d'accordo con i problemi di accesso anticipato
Nessun riposo per i malvagi: Moon Studios sull'uccisione del suo perfezionismo Ori e sull'essere d'accordo con i problemi di accesso anticipato
 CONFEZIONATO!?  recensione - “Un'esperienza coinvolgente ma frustrante”
CONFEZIONATO!? recensione - “Un'esperienza coinvolgente ma frustrante”
Dalla recensione di Eva With Green - "Bello da guardare, non così delizioso da tenere in mano"
Dalla recensione di Eva With Green - "Bello da guardare, non così delizioso da tenere in mano"
 Giocare ad Assassin's Creed Mirage in Francia |  Anteprima esclusiva
Giocare ad Assassin's Creed Mirage in Francia | Anteprima esclusiva