Bresson Game

Mario vs. Donkey Kong è un fedele rinnovamento dell’originale GBA, fino all’eccesso

Mario vs. Donkey Kong è un fedele rinnovamento dell'originale GBA, fino all'eccesso


Mario vs. Donkey Kong è un puzzle-platform ibrido che, sebbene ben realizzato come la maggior parte dei giochi Nintendo, non eccelle mai veramente in nessuno dei due generi e, rifatto nel 2024, non sembra abbastanza impegnativo per soddisfare i giocatori esperti.

Per quelli molto più giovani di chi scrive e per coloro che trarranno ulteriore piacere nel rivivere la propria giovinezza, ci sono moltissimi contenuti all’interno di questo remake per Switch per farti andare avanti, incluso un generoso numero di opzioni di accessibilità per garantire che i giocatori di qualsiasi abilità possano farlo. affronta il potente DK.

Ma per chi è abituato ai controlli serrati e alla difficoltà impegnativa dei giochi 2D di Super Mario, potrebbe essere meglio aspettare un seguito completo piuttosto che quello che è un remake fedele all’originale di un gioco vecchio di 20 anni. cosa che molti sostengono avrebbe potuto essere realizzata con un po’ più di lavoro di demolizione.

Avviso: Per visualizzare questo incorporamento, consenti l’uso dei cookie funzionali nelle Preferenze cookie.

Creato dalla divisione americana di Nintendo, NST, Mario vs. Donkey Kong è stato originariamente pubblicato per Game Boy Advance come successore spirituale del gioco arcade Donkey Kong e del suo successivo seguito per Game Boy. I giocatori percorrono una serie di piccoli livelli platform, con l’obiettivo di trovare una chiave nascosta e portarla a una porta chiusa, evitando nemici e ostacoli lungo il percorso. Semplice.

In ciascuno degli otto mondi del gioco, completerai sei di questi tipi di livelli prima di accedere a un livello bonus in cui guidi un gruppo di robot “Mini Mario” attraverso un percorso a ostacoli fino a un obiettivo, e poi una battaglia contro un boss contro Ciuchino. Kong stesso.

Giocare a Mario vs. DK nel 2024, con una vibrante grafica HD irriconoscibile per le sue origini GBA pixelate, è inizialmente un’esperienza stridente. Nonostante sembri un tradizionale gioco a scorrimento laterale, Mario vs. DK non assomiglia per niente a un tradizionale gioco di Mario 2D. Il movimento dell’idraulico sembra lento e goffo, ricorda il gioco arcade originale Donkey Kong a cui rende omaggio, e non ci sono potenziamenti da trovare sui livelli oltre all’iconico martello del classico degli anni ’80.

Mario può eseguire alcune mosse speciali, come lanciarsi sulle mani per deviare i proiettili che cadono e salti tripli acrobatici, ma queste sembrano ridondanti per la maggior parte del gioco al di fuori di alcune sfide e livelli di fine gioco.

Invece, il gameplay qui è incentrato principalmente sugli enigmi. Ogni mondo introduce diversi meccanismi che i giocatori dovranno imparare per raggiungere la chiave nascosta e trasportarla fino alla porta chiusa a chiave (ogni livello contiene anche tre regali opzionali per coloro che cercano qualche sfida extra moderata).

Queste meccaniche includono Bob-omb che possono essere lanciate contro muri distruttibili, fiori che soffiano un vento abbastanza forte da trasportare Mario (e oggetti), uccelli fastidiosi che lasciano cadere uova sulla tua testa, rinoceronti amichevoli che possono essere raccolti e usati come piattaforme mobili, e molti interruttori codificati a colori per evocare blocchi platform.

“Nonostante sembri un tradizionale gioco a scorrimento laterale, Mario vs. DK non assomiglia per nulla a un tradizionale gioco di Mario in 2D. I movimenti dell’idraulico sembrano lenti e goffi, e ricordano il gioco arcade originale Donkey Kong”

Tuttavia, anche se ricordo l’esperienza principale di Mario vs. DK come una novità sul mio portatile GBA con la sua grafica a 16 bit, spesso sembrava piuttosto banale su Nintendo Switch.

I livelli principali del gioco, che si estendono su otto mondi, inclusi due nuovi esclusivi del remake, sono, per la maggior parte, incredibilmente facili per chiunque abbia familiarità con i giochi 2D di Super Mario, senza che né il platform né gli enigmi presentino grandi sfide. Né sono particolarmente inventivi nei loro generi: Super Mario Bros. Wonder – pubblicato solo quattro mesi fa – è sia un platform sia un puzzle game migliore di questo.

Ciò non significa che Mario vs. DK sia realizzato male, perché non lo è: le meccaniche vengono introdotte frequentemente e chiaramente segnalate, e la nuova grafica è piacevolmente nitida (anche se molti dei design del mondo sembrano molto poco simili a quelli di Mario – e soprattutto la colonna sonora). Ma nell’ultimo anno Nintendo è diventata famosa per i remake che rimangono fedeli al materiale originale, nel bene e nel male, e nel caso di Mario vs. DK, molti di essi non sono invecchiati molto bene.

Per fortuna, al di là della campagna principale dei livelli, l’esperienza è in qualche modo riscattata. La seconda storia “plus” sbloccabile offre un gameplay più avvincente per i giocatori esperti, con Mario incaricato di guidare un Mini-Mario che trasporta una chiave attraverso livelli moderatamente più difficili. Questi livelli sono di piccole dimensioni e non sono ancora impegnativi quanto vorremmo, ma offrono una gradita deviazione dall’esperienza di base con iterazioni più ponderate dei meccanismi principali. Essendo qualcuno che ha giocato al 100% con Mario Bros. Wonder, mi è piaciuto giocarci.

Inoltre, ci sono anche poco più di una dozzina di livelli Esperto, che vengono sbloccati ottenendo punteggi perfetti nelle fasi principali (trovando tutti gli oggetti collezionabili), e che sono davvero fantastici. È un peccato che non ce ne siano più e che per arrivare ai contenuti più impegnativi, i giocatori principali siano costretti a usare il pilota automatico attraverso una quantità significativa di livelli meno divertenti. Quindi c’è un’esperienza utile qui per i giocatori principali, devi solo lavorare per arrivarci.

Al contrario, per i bambini, Mario vs. DK vale molto di più da considerare come un punto di accesso accessibile al mondo di Mario, anche se Mario Wonder è l’opzione di prima scelta più chiara. Non solo i livelli più lenti e di piccole dimensioni sono più adatti ai fan più giovani, ma la versione Switch fa un lavoro fantastico offrendo ulteriori guard rail sotto forma di una nuova difficoltà “Casual”, che aggiunge checkpoint ed elimina il limite di tempo. Una modalità a due giocatori significa che le famiglie possono anche giocare insieme per risolvere le sfide.

Ci sarà chi sosterrà che l’originale Mario vs. DK è un momento sottovalutato nel lungo repertorio di Mario, e che questa interpretazione per Switch è tanto migliore per il suo rifiuto di cambiare troppo meccanicamente. Quei giocatori saranno deliziati da ciò che viene offerto qui. Per coloro che non hanno quella nostalgia a cui ricorrere, tuttavia, il gioco non si adatta perfettamente alla sensibilità dei videogiochi moderni come fanno qualcosa come Metroid Prime Remastered o Super Mario RPG.

Il nuovo trailer di Fallout: Miami promette una soleggiata vacanza post-apocalittica
Il nuovo trailer di Fallout: Miami promette una soleggiata vacanza post-apocalittica
Plants Warfare ti consente di difenderti dai non morti attraverso rompicapi match-3, in arrivo su dispositivi mobili il 31 gennaio
Plants Warfare ti consente di difenderti dai non morti attraverso rompicapi match-3, in arrivo su dispositivi mobili il 31 gennaio
EU reportedly unlikely to demand asset sales in Microsoft Activision merger
Secondo quanto riferito, è improbabile che l'UE richieda la vendita di asset nella fusione di Microsoft Activision
La teoria di Zelda: Tears Of The Kingdom punta all'esplorazione subacquea
La teoria di Zelda: Tears Of The Kingdom punta all'esplorazione subacquea
Le cuffie Meta Quest 3 in arrivo quest'anno costeranno più di £ 400
Le cuffie Meta Quest 3 in arrivo quest'anno costeranno più di £ 400
Baldur's Gate 3 vince il premio come miglior gioco ai prevedibili Bafta Video Game Awards 2024
Baldur's Gate 3 vince il premio come miglior gioco ai prevedibili Bafta Video Game Awards 2024
Recensione dell'edizione Arcade Disney Dreamlight Valley
Recensione dell'edizione Arcade Disney Dreamlight Valley
Marvel Move, il nuovo gioco di fitness a tema supereroi, arriva su Android e iOS
Marvel Move, il nuovo gioco di fitness a tema supereroi, arriva su Android e iOS
Recensione di Silent Hill: The Short Message – senza paura
Recensione di Silent Hill: The Short Message – senza paura
Il team di Baldur's Gate 3 cambia idea sui DLC: "vogliamo fare di più"
Il team di Baldur's Gate 3 cambia idea sui DLC: "vogliamo fare di più"