Bresson Game

Shin Megami Tensei V: Vengeance Anteprima – Ritorno con una vendetta

Shin Megami Tensei V: Vengeance Anteprima - Ritorno con una vendetta


L’uscita nel 2021 di Shin Megami Tensei V ha ricevuto una solida risposta da fan e critica. Il titolo esclusivo per Switch ha ottenuto un punteggio di 8,25 su 10 da Game Informer e un punteggio di 84 su 100 sul sito di recensioni aggregate Metacritic. Con Shin Megami Tensei V: Vengeance, Atlus spera di portare il popolare titolo a livelli ancora più alti; non solo questa nuova versione dell’apprezzato gioco di ruolo sta facendo il salto su altre piattaforme, ma porta con sé nuove ambientazioni, nuovi demoni, vari miglioramenti della qualità della vita e una trama completamente nuova. Recentemente ho avuto la possibilità di incontrare Sega per trascorrere due ore con SMT V: Vengeance per vedere come si sta sviluppando questa edizione definitiva del gioco.

In Shin Megami Tensei V: Vengeance puoi intraprendere due percorsi completamente separati, ciascuno della durata di circa 80 ore e contenente finali diversi. Il Canone della Creazione è la trama del gioco originale, mentre il Canone della Vendetta è un percorso completamente nuovo che si trova esclusivamente in questa nuova versione di SMT V. Nel Canone della Vendetta, incontri un nuovo personaggio chiamato Yoko Hiromine, una ragazza misteriosa con il potere di combattere i demoni. Può unirsi al tuo gruppo, riempiendo uno degli slot solitamente riservati ai demoni.

La mia demo pratica consiste in due ore di gioco. La prima ora si svolge nell’area scolastica e alla Betel del Giappone. Il mio primo compito è cercare Ichiro nel Diet Building. Dopo averlo trovato e aver incontrato Yoko, il gruppo tocca il terminale per tornare a Tokyo. Vengono accolti dall’Arcangelo Abdiel, che non è soddisfatto di Aogami e dei progressi del protagonista, ma prima che Abdiel possa esigere la sua ira, Tao, il ramo giapponese del Santo di Bethel, interviene per salvarli. Dopo aver parlato con il gruppo e con il direttore della Bethel Japan, Koshimizu, riporto il protagonista nel suo dormitorio per prepararsi per il giorno successivo.

All’inizio del giorno successivo, mi dirigo a scuola, dove Yoko Hiromine viene presentata come una studentessa trasferitasi nella classe del protagonista. In seguito rivela che è perché sa che lavoreranno insieme, quindi ha pensato che avrebbe avuto senso diventare uno studente della sua classe. Mentre esco dall’aula, vedo Sahori Itsukishima vittima di bullismo. Durante lo scontro, sente una voce che le chiede se vuole il potere. Miyazu aiuta Sahori, ma è preoccupata per la natura delle ferite di Sahori. Più tardi sul tetto del dormitorio, Tao dice alla protagonista che vuole fermare il bullismo, ma Yoko ascolta la conversazione e dice a Tao che se vuole davvero fermare i bulli e aiutare Sahori, dovrà uccidere i bulli. È un chiaro promemoria del fatto che Shin Megami Tensei non ha paura di prendere svolte oscure nella storia.

La mia prima ora termina con Na’amah che appare alla stazione ferroviaria e trasforma le persone in sabbia per raccogliere Magatsuhi. Questa battaglia impegnativa richiede il superamento di vari disturbi di stato, l’ultimo dei quali non è Fascino, che ha debilitato la mia squadra in più occasioni. Ciò dimostra che, nonostante sia più giocabile da un numero maggiore di giocatori grazie al maggior numero di piattaforme, Shin Megami Tensei V: Vengeance non sta risparmiando colpi quando si tratta della difficoltà offerta dalla versione vanilla.

Dopo quella battaglia, passo alla parte finale della mia demo. Il protagonista incontra Tao in un tempio a Shinjuku, un luogo completamente nuovo per SMT V: Vengeance. Dopo essere stati trasportati a Da’at Shinjuku, Tao e Yoko si uniscono alla festa. Tao è meglio utilizzata come guaritrice, ma apporta anche danni leggeri al tavolo. Nel frattempo, Yoko è poliedrica nella sua offensiva, offrendo abilità di fuoco, elettriche e oscure. Per questo motivo, Yoko è molto utile, poiché gran parte della strategia di combattimento di SMT è costruita attorno allo sfruttamento dei punti deboli.

Quando entro a Da’at Shinjuku, un Angelo saluta il gruppo, ma invece di accoglierli a braccia aperte, vengono visti come intrusi. Gran parte della trama di quest’area consiste nel capire perché il gruppo viene trattato come un gruppo di ostili, ma anche nel capire come superare i Cherubini e gli Angeli allertati in modo da poter raggiungere i propri obiettivi. Non spoilererò molto qui, ma due personaggi della versione vaniglia di SMT V appaiono con un piano, ma sembra anche estremamente probabile che i due abbiano secondi fini.

Trascorro il resto della mia ora esplorando la zona, prendendo parte a battaglie. In un paio di occasioni vengo sconfitto in battaglia, costringendomi a iniziare dal mio ultimo salvataggio. I combattimenti sono estremamente avvincenti e mi richiedono di prendere in considerazione disturbi di stato, debolezze elementali e ordini di turno, ma anche con tutte le informazioni a portata di mano (e un file di salvataggio che sembra pieno di elementi di recupero), è comunque un’esperienza stimolante.

Dopo un’ora di esplorazione di questa nuova area, abbandono il controller. Ho iniziato a giocare all’originale Shin Megami Tensei V quando è arrivato su Switch nel 2021, ma non ho avuto la possibilità di andare oltre le prime ore. Con Shin Megami Tensei V: Vengeance che promette nuove piattaforme, prestazioni migliorate su tutte le piattaforme (a parte Switch) e un sacco di nuovi contenuti, mi sembra il momento perfetto per tornare nel mondo di SMT V con questa nuova versione .

Shin Megami Tensei V: Vengeance arriverà su PS5, Xbox Series X/S, PS4, Xbox One, Switch e PC il 14 giugno. Per le nostre opinioni sull’originale Shin Megami Tensei V, vai alla nostra recensione qui.

Recensione: L'Atari 2600+ è una riproduzione ostinatamente fedele di una leggenda degli anni '70
Recensione: L'Atari 2600+ è una riproduzione ostinatamente fedele di una leggenda degli anni '70
Pokémon Scarlatto/Viola: Il tesoro nascosto dell'Area Zero Parte 2 recensione
Pokémon Scarlatto/Viola: Il tesoro nascosto dell'Area Zero Parte 2 recensione
Tiny Connections è un puzzle game meditativo sul collegamento di case in spazi limitati, in uscita il 9 novembre
Tiny Connections è un puzzle game meditativo sul collegamento di case in spazi limitati, in uscita il 9 novembre
Hearthstone presenta la nuova modalità "Battlegrounds" nell'ultimo aggiornamento
Hearthstone presenta la nuova modalità "Battlegrounds" nell'ultimo aggiornamento
Trapelata la data di uscita di Assassin's Creed Shadows... da Ubisoft
Trapelata la data di uscita di Assassin's Creed Shadows... da Ubisoft
Language Adventure è un gioco per l'apprendimento delle lingue con animazione stop-motion, presto disponibile anche sui dispositivi mobili
Language Adventure è un gioco per l'apprendimento delle lingue con animazione stop-motion, presto disponibile anche sui dispositivi mobili
Survivor è Star Wars al suo meglio
Survivor è Star Wars al suo meglio
Recensione: Final Fantasy 16 è un gioco d'azione incredibile che non trasmette del tutto l'eredità dei giochi di ruolo
Recensione: Final Fantasy 16 è un gioco d'azione incredibile che non trasmette del tutto l'eredità dei giochi di ruolo
Figli della foresta - Come ottenere la pala
Figli della foresta - Come ottenere la pala
Recensione Lost in Play - "Niente batte il potere dell'immaginazione infantile"
Recensione Lost in Play - "Niente batte il potere dell'immaginazione infantile"