Bresson Game

Perché Ubisoft ha scelto Basim per Assassin’s Creed Mirage

Perché Ubisoft ha scelto Basim per Assassin's Creed Mirage


Quando Ubisoft ha rivelato Assassin’s Creed Mirage lo scorso settembre, ha anche annunciato che Basim Ibn Is’haq, il maestro assassino che ha portato Eivor nell’ordine degli Occulti in Assassin’s Creed Valhalla del 2020, sarebbe tornato. Questa volta, però, sarebbe lui il protagonista giocabile. Il suo viaggio in Mirage lo porta dal ladro di strada all’iniziato dell’ordine degli Occulti e infine al maestro assassino che vediamo nel Valhalla.

Basim ottiene il proprio gioco è la prima volta nella storia del franchise che un personaggio già apparso in un diverso Assassin’s Creed ottiene il proprio gioco principale come protagonista. Dopo aver giocato a Mirage per circa due ore per l’ultima storia di copertina di Game Informer, sono tornato entusiasta di saperne di più sul viaggio di Basim e sperimentare la sua progressione, sia dal punto di vista narrativo che meccanico, nella versione completa di questo ottobre. Ma ero anche curioso di sapere come lo sviluppatore Ubisoft Bordeaux abbia deciso di riportare indietro Basim. Si scopre che il suo retroscena (o la sua mancanza quando incontriamo Basim nel Valhalla) e il modo in cui si collega al primo protagonista della serie, Altair Ibn-La’Ahad, i cui eventi di Assassin’s Creed si svolgono nel 1191 circa 300 anni dopo Mirage, è uno di questi. dei fattori chiave.

“Basim era un personaggio molto intrigante”, mi dice il direttore creativo Stephane Boudon nell’ufficio di Ubisoft Bordeaux. “Era misterioso. Ed era, infatti, davvero perfetto da raccontare [the story of his youth] perché crea un parallelo con Altair. Non è proprio la stessa storia, ma quando giochi [Assassin’s Creed]vivi la vita di un Assassino che dovrà salire di grado per dimostrare di essere degno del Credo, e per Basim è esattamente la stessa cosa.”

Boudon spiega che con Mirage che funge da omaggio spirituale al primo Assassin’s Creed e Basim per Altair, questo parallelo nei viaggi dei due Assassini era importante per la squadra. Dice che con Basim proveniente da Baghdad, il team è cresciuto sempre più entusiasta del suo viaggio a causa di quella città, che era l’epicentro culturale e tecnologico della regione durante il suo periodo dell’età dell’oro del IX secolo.

Il direttore del mondo e delle missioni Simone Arseneault afferma che, in particolare, era molto entusiasta del tipo di fantasia di Assassini che Basim ha permesso alla squadra. Nota che Kassandra ha coperto la fantasia del semidio greco, EIvor la fantasia dei vichinghi e Bayek i Magi e la fantasia dell’Antico Egitto. Con Basim, è un ritorno al classico fantasy di Assassin’s Creed: un ragazzo che impara a uccidere molto bene, di nascosto.

“[In the open world RPGs], si trattava meno del Credo”, mi dice Arseneault. “Era sempre lì, ma era molto meno importante. Quando giochi nei panni dell’Assassino degli Occulti, questo è ciò che facciamo con Basim, vuoi avvicinare di più la situazione a ogni giocatore che lo interpreta, perché sappiamo come andrà a finire. Stiamo interpretando la storia di Basim e lui finisce nel Valhalla come un maestro assassino; non potremmo farti diventare un mercenario pistolero ribelle, per esempio: non funzionerebbe per lui [because] ci sarebbe una lacuna nella sua narrazione.

Arseneault afferma invece che il team si è concentrato sul dare ai giocatori controllo e libertà nel modo in cui Basim gioca invece che nel modo in cui progredisce narrativamente. Puoi scegliere come affrontare missioni e contratti, quali abiti indossa e quali vantaggi ne ottiene, quali strumenti e attrezzature utilizzare e altro ancora. “Invece di darti la libertà su come si evolve, ti diamo più libertà su come giochi”, aggiunge.

Arseneault afferma che la familiarità non ha influito molto durante la progettazione delle missioni con Basim, un personaggio con cui i giocatori hanno già familiarità. “L’unica cosa che cambia è che cerchi di evitare di avere un obiettivo opposto a quello che farebbe Basim; fondamentalmente, è quello che cerchi di rimuovere, ma la libertà è sempre lì, nelle tue microazioni.

“[Basim’s] non dirà mai: “ucciderò tutti”, perché non è Basim”, dice, alludendo ai giocatori che hanno la capacità di fare proprio questo nei giochi di ruolo open world Assassin’s Creed. “Questa è la differenza. Cerchiamo di portare più scelte nelle azioni piuttosto che nei risultati. Il risultato sarà che abbatterà il suo obiettivo, di nascosto o meno, con grande o cattivo successo. Ma avrà abbattuto il suo obiettivo e sarà un bene per gli Occulti e per i suoi progressi. […] nel diventare un maestro assassino.”

Il direttore artistico Jean-Luc Sala afferma che è stato complicato ma entusiasmante progettare Basim sotto una nuova luce per Mirage.

“Sappiamo cosa sta succedendo nel Valhalla con Basim, quindi è un Basim molto diverso”, dice. “C’è un punto di svolta nella sua vita, con l’arrivo del Valhalla Basim, ma prima di ciò, vogliamo renderlo un assassino a tutti gli effetti, un personaggio adorabile con cui puoi relazionarti, [who] puoi davvero capire e temere il momento in cui non sarà più quel Basim.

Il mio tempo libero non includeva nulla in termini di narrativa di Mirage, quindi non posso parlare molto di lui come personaggio, anche se mi sono piaciuti i suoi colpi di scena in Valhalla. Con un nuovo doppiatore – questa volta, Lee Madjoub – e un nuovo periodo storico e una nuova città da vivere nei panni di Basim, sono entusiasta dell’uscita completa a ottobre. Sono convinto che Basim sia meccanicamente un Assassino e non vedo l’ora di vedere se Ubisoft Bordeaux aggiungerà Basim alla mia lista dei protagonisti delle serie preferite.

Per ulteriori informazioni, assicurati di controllare l’esclusivo hub di copertura di Assassin’s Creed Mirage di Game Informer facendo clic sul banner qui sotto.

Trapela il nuovo gioco di Valve Deadlock e sembra... un po' noioso?
Trapela il nuovo gioco di Valve Deadlock e sembra... un po' noioso?
Recensione di Sands of Salzaar - "Un'esperienza follemente profonda e aperta (sfumature mobili e bug a parte)"
Recensione di Sands of Salzaar - "Un'esperienza follemente profonda e aperta (sfumature mobili e bug a parte)"
Anteprima di Street Fighter 6 - Il regista Takayuki Nakayama parla dell'arrivo di Akuma
Anteprima di Street Fighter 6 - Il regista Takayuki Nakayama parla dell'arrivo di Akuma
God Of War Ragnarök batte il record dei Bafta con 14 nomination
God Of War Ragnarök batte il record dei Bafta con 14 nomination
I designer di Final Fantasy 16 discutono sul motivo per cui la serie non è stata a turni per un po'
I designer di Final Fantasy 16 discutono sul motivo per cui la serie non è stata a turni per un po'
Recensione di Cassette Beasts – Soundwave superiore, Pokémon inferiore
Recensione di Cassette Beasts – Soundwave superiore, Pokémon inferiore
Recensione Cyberpunk 2077: Phantom Liberty – libertà dal passato
Recensione Cyberpunk 2077: Phantom Liberty – libertà dal passato
Anteprima di Alan Wake 2: uno sguardo al primo survival-horror di Remedy
Anteprima di Alan Wake 2: uno sguardo al primo survival-horror di Remedy
La demo di Final Fantasy 7 Rebirth ha un pianoforte che suona Kanye West e Zelda
La demo di Final Fantasy 7 Rebirth ha un pianoforte che suona Kanye West e Zelda
Niantic svela un nuovo importante aggiornamento dell'IA di Peridot che ti consente di "parlare" con il tuo Dot
Niantic svela un nuovo importante aggiornamento dell'IA di Peridot che ti consente di "parlare" con il tuo Dot
Página de exemplo darkviolet baboon 990242. الإعلان رسميًا عن جزء جديد للعبة lords of the fallen.