Bresson Game

Recensione: Horizon Forbidden West: Burning Shores è una presa in giro del futuro di Horizon da non perdere

Recensione: Horizon Forbidden West: Burning Shores è una presa in giro del futuro di Horizon da non perdere


Stiamo ottenendo un terzo gioco Horizon.

Mentre chiunque abbia giocato al secondo gioco avrebbe probabilmente potuto dirtelo, e lo abbiamo anche riportato qualche anno fa, Burning Shores funge più da Horizon 3: Prologue di quanto ci aspettassimo.

Che si tratti di promuovere l’arsenale di strumenti di Aloy, reclutare nuovi personaggi per l’incombente battaglia con Nemsis o fare direttamente riferimento a ciò con cui probabilmente inizierà il prossimo capitolo della serie, Burning Shores è un capitolo essenziale del franchise, anche se il tuo tempo in LA non è la più lunga.

Burning Shores si svolge tra le rovine di Los Angeles, incrostate di lava e vegetazione invasa. La città è in ginocchio, a parte alcuni punti di riferimento come l’insegna di Hollywood, che apparentemente sopravviverà a tutti noi.

Dopo il gioco principale, la ricerca inizia con Sylens (interpretato dal defunto Lance Reddick) che invia Aloy in missione per recuperare più dati sulla razza progenitrice fuggita dalla Terra nel gioco principale.

Quando raggiungi LA, sei colpito dal cielo dalle torri che coprono la città. Scopri che sono opera di Walter Londra, che rappresenta la principale minaccia dell’espansione.

Londra è un magnate della tecnologia con un complesso di Dio che ha l’ambizione di salire sulle stelle. Ha fatto i suoi soldi attraverso l’estrazione mineraria (le morti accidentali e lo sfruttamento a cui è correlato hanno poca importanza per lui).

Per non parlare del fatto che è seguito da un servile esercito di droni che lo credono la grande intelligenza dell’umanità, mentre li sta solo manipolando per i propri fini. Non riesco a immaginare su chi sia basato.

È chiaro che Guerrilla si è divertito molto a scrivere Londra, anche se non tanto quanto Sam Witwer si è divertito a interpretarlo. C’è una solida satira ovunque qui, specialmente se vai a scavare tra gli infiniti registri di testo che puoi trovare in tutta LA.

Mentre il tempo con Londra è tragicamente breve, è un cattivo più memorabile di molti che sono apparsi nel gioco principale, e l’incontro finale con lui include una delle sequenze di boss più spettacolari mai realizzate.

“Anche se il tempo con Londra è tragicamente breve, è un cattivo più memorabile di molti che sono apparsi nel gioco principale, e l’incontro finale con lui include una delle sequenze di boss più spettacolari mai realizzate.”

Il momento clou dell’espansione è senza dubbio Seyka, una Quen che fa amicizia con Aloy dopo che è caduta dal cielo all’inizio del gioco. È un’emarginata come Aloy, con ambizioni che vanno oltre il suo rango. Lei e Aloy si legano durante l’espansione e diventa una compagna chiave non solo nei filmati ma anche in combattimento.

La relazione tra Seyka e Aloy sboccia in modo tale che sembra che non sarà solo essenziale per la trama di Horizon 3, ma anche un membro chiave dell’equipaggio di Aloy, sottolineando ulteriormente quanto sia essenziale l’espansione.

L’espansione è simile in lunghezza a The Frozen Wilds del primo gioco, con circa una serata di contenuti principali e un sacco di contenuti secondari dopo. Ci sono anche nuove armi, risorse e altri oggetti da cercare, il che è meglio così perché solo attraverso la storia principale non vedi così tanto di Los Angeles come forse ti aspetteresti.

Ci sono anche molte attività open world da amare o odiare da completare, come i calderoni, le rovine e altre aree esplorabili se sei così incline.

LA stessa è più una versione da cartolina della famosa città, con punti di riferimento che Guerrilla ha deciso di includere opportunamente vicini tra loro per creare un facsimile di LA che sia efficace, ma non molto diverso dalla San Francisco del gioco principale. Nonostante il nome, le zone infuse di lava della città sono più riservate di quanto avremmo voluto.

LA, e l’espansione in generale, è assolutamente stupefacente. Sebbene non abbiamo visto nulla che richiedesse che questa espansione fosse solo su PlayStation 5 (tranne forse per l’incredibile boss finale), Horizon Forbidden West rimane uno dei videogiochi tecnicamente più impressionanti mai realizzati.

Quando si tratta di animazione facciale e modellazione dei personaggi, pochissimi possono avvicinarsi all’abilità di Guerrilla. Anche se non entreremo nei dettagli del motivo per cui è così evidente in questa espansione, le emozioni che possono essere trasmesse senza parole usando la tecnologia di Guerrilla sono essenziali per vendere le battute finali del gioco.

L’espansione non introduce molte nuove creature, con la nuova bestia principale che è il Watering, una versione del Sunwing del gioco principale che può anche tuffarsi sott’acqua. Questo rende molto semplice girare il mondo, dato che le strade di Los Angeles pesantemente allagate sono piuttosto una seccatura da attraversare senza di essa, o la nuova barca skiff che Aloy riceve da Seyka.

Un’altra aggiunta estremamente conveniente è la funzione di raccolta automatica, il che significa che ora invece di raccogliere lentamente materiali per la guarigione o la creazione, Aloy può semplicemente passarci sopra e appariranno magicamente nel suo inventario.

“Un’altra aggiunta estremamente utile è la funzione di raccolta automatica, il che significa che ora invece di raccogliere lentamente materiali per la cura o la creazione, Aloy può semplicemente passarci sopra e appariranno magicamente nel suo inventario.”

Rottura per immersione? Certo, ma è facoltativo e davvero utile in quelle intense battaglie in cui le munizioni sono preziose.

Prima che esca il terzo gioco della serie, devi giocare a Burning Shores. Non solo perché è probabile che la statistica dell’espansione, Seyka, abbia un ruolo enorme nel futuro del viaggio di Aloy, ma perché è un tour di Los Angeles molto divertente con un cattivo da cartone animato al timone.

I cenni di conoscenza di Burning Shores all’attuale mondo di egoisti tecnologici determinati a distruggere il mondo sono divertenti, ma la forza di Burning Shores è la stessa forza al centro di ogni gioco Horizon: una grande performance di Ashly Burch, immagini straordinarie, e il brivido senza fine di abbattere un dinosauro robotico delle dimensioni di un grattacielo.

Dragon's Dogma 2 è il miglior gioco del 2024 e forse per sempre
Dragon's Dogma 2 è il miglior gioco del 2024 e forse per sempre
Dragon Age: Dreadwolf in uscita quest'anno rivendica la fonte BioWare
Dragon Age: Dreadwolf in uscita quest'anno rivendica la fonte BioWare
Anteprima di Sonic Superstars - Accelerando la nuova avventura 2D
Anteprima di Sonic Superstars - Accelerando la nuova avventura 2D
Path to Nowhere inizierà presto il suo prossimo grande evento intitolato Eternal Nightmare, introducendo nuovi personaggi, modalità di gioco e altro ancora
Path to Nowhere inizierà presto il suo prossimo grande evento intitolato Eternal Nightmare, introducendo nuovi personaggi, modalità di gioco e altro ancora
Recensione: Balatro è il miglior ladro di tempo dei videogiochi dai tempi di Vampire Survivors
Recensione: Balatro è il miglior ladro di tempo dei videogiochi dai tempi di Vampire Survivors
Mighty Quest Rogue Palace offre un bottino epico in palio mentre viene lanciato su iOS e Android come esclusiva Netflix
Mighty Quest Rogue Palace offre un bottino epico in palio mentre viene lanciato su iOS e Android come esclusiva Netflix
I 25 giochi più attesi di Game Informer del 2023
I 25 giochi più attesi di Game Informer del 2023
Recensione di Paper Trail - "Un'altra grande aggiunta Netflix al suo elenco in crescita"
Recensione di Paper Trail - "Un'altra grande aggiunta Netflix al suo elenco in crescita"
Il leaker di GTA 6 anticipa il finale e afferma che è in parte ambientato a Cuba
Il leaker di GTA 6 anticipa il finale e afferma che è in parte ambientato a Cuba
Ghostwire: Tokyo arriva su Xbox con l'aggiornamento Spider's Thread
Ghostwire: Tokyo arriva su Xbox con l'aggiornamento Spider's Thread
Unwind and relax with free arcade games.