Bresson Game

Recensione di The Centennial Case: A Shijima Story – “Storia incredibile, gameplay noioso”

Recensione di The Centennial Case: A Shijima Story - "Storia incredibile, gameplay noioso"



Con Square Enix al timone, The Centennial Case: A Shijima Story ha attirato immediatamente la mia attenzione, e non solo perché a prima vista sembra un videogioco in full motion (FMV) visivamente sbalorditivo. La trama ruota attorno al tema della vita eterna e porta i giocatori avanti e indietro attraverso eventi passati e presenti in modo non lineare per cercare di risolvere una serie di misteri omicidi.

Quella premessa da sola ha già suscitato il mio interesse fin dall’inizio, quindi quando ho avuto l’opportunità di provare il gioco per una recensione, sapevo di doverlo accettare. Ma mentre tutto sembra favoloso sulla carta, il gioco di 14 ore offre davvero?

Sommario:

IL CASO DEL CENTENARIO: UNA STORIA DI SHIJIMA VISUAL

Il gioco del mistero dal vivo essenzialmente ti impegna a indossare il berretto da detective nei panni della scrittrice di gialli Haruka Kagami. C’erano strane morti che circondavano la famiglia Shijima ormai da un secolo, quindi accetti frettolosamente un invito alla cerimonia dei fiori di ciliegio della tenuta privata per andare a fondo di tutti questi omicidi una volta per tutte.

Il valore della produzione qui è davvero di prim’ordine, dato che ogni scena si svolge come un vero film. Ci sono cambiamenti di tono mentre la storia si svolge tra passato e presente, e ci sono state molte volte in cui mi è venuta voglia di fare uno screenshot di tutto solo perché le scene erano proprio così mozzafiato.

La recitazione, sebbene per lo più stellare, a volte cade nel dimenticatoio, soprattutto perché l’atmosfera può passare da seria a campy piuttosto bruscamente. Guardare i filmati recitare a volte mi sembrava di guardare un gruppo teatrale di cattivo gusto, con gli attori che recitavano esibizioni eccessivamente esagerate simili agli spettacoli di anime (consiglio: attenersi all’audio giapponese originale e non preoccuparsi del doppiaggio inglese). Per fortuna, la storia è abbastanza intrigante da farmi andare avanti (il che è semplicemente troppo bello per rovinare qui).

IL GAMEPLAY DEL CASO DEL CENTENARIO: UNA STORIA DI SHIJIMA

Ovviamente, mentre la narrazione è avvincente come dovrebbero essere i misteri dell’omicidio, il gameplay reale qui sembra incredibilmente noioso. Per ogni capitolo, guarderai una scena di circa un’ora in cui dovrai raccogliere fatti che potrai utilizzare in seguito per formulare un’ipotesi sull’omicidio che ha luogo. Questo si presenta sotto forma di griglie esagonali che dovrai mettere insieme per raccogliere i tuoi pensieri fino a giungere a una conclusione logica.

Idealmente, passare in rassegna tutte le tessere dovrebbe aiutare a consolidare la tua affermazione quando si tratta di trovare il colpevole, ma è uno sfortunato sgobbare passare in rassegna ogni tessera e trovare dove va nella griglia (ogni tessera può entrare solo in una particolare griglia, quindi alla fine diventa una questione di tentativi ed errori). Non aiuta il fatto che posizionare con successo una tessera nella giusta posizione inneschi un riepilogo o una rievocazione dell’ipotesi, che non fa altro che prolungare il processo già trascinante.

La cosa interessante qui è che non tutte le ipotesi sono fattibili – ci saranno molte false piste che possono portarti fuori rotta, il che ha sicuramente reso le cose più piccanti per me. Ci sono stati momenti in cui mi sentivo come se fossi assolutamente su qualcuno ed ero pronto a incolpare l’omicidio, ma poi il gioco lancia una palla curva e sono tornato al punto di partenza.

Dopo aver raccolto le tue conclusioni, dovrai presentare i tuoi fatti ai personaggi per trovare il colpevole. È qui che diventa più intenso: spesso metteranno in discussione le tue affermazioni e dovrai trovare la giusta confutazione per allontanare gli oppositori. Fare un errore non finirà il gioco: tornerai semplicemente alle noiose griglie esagonali con alcuni punti tolti dal tuo punteggio complessivo alla fine del capitolo. La risposta non è sempre la cosa più ovvia e il gioco non ti tiene per mano quando si arriva alla conclusione a differenza di altri giochi misteriosi a cui ho giocato di recente – e ho adorato la sfida.

QUAL È L’APPELLO?

Sfortunatamente, mentre mi sono piaciuti troppo i filmati e i misteri (e la colonna sonora!), Il noioso processo di ricerca del colpevole è stato semplicemente troppo faticoso. C’erano anche scelte di dialogo che puoi scegliere durante i filmati, ma in realtà non hanno alcun tipo di impatto sulla storia, quindi è una strana aggiunta al gioco che non ha davvero senso.

Per finire, un certo capitolo verso la fine cambia le cose con le sue meccaniche e rende il gioco ancora più contorto: mi ha frustrato così tanto che ho quasi smesso di rabbia proprio lì. Voglio dire, ho capito che il capitolo stava cercando di simulare una cosiddetta “lotta con un boss” per rendere il finale più culminante, ma mi sembra che sia stato eseguito male. Non tutti avranno la pazienza di superare, ed è un peccato perché il finale (e l’epilogo pieno di colpi di scena) è un vero humdinger.

Suppongo che The Centennial Case: A Shijima Story avrebbe potuto funzionare meglio come romanzo visivo, perché ciò significherebbe che l’attenzione sarebbe sulla narrazione e non tanto sul gameplay. Anche se apprezzo il gioco che cerca di fare qualcosa di diverso, alcune parti sono state incostante e, a dire il vero, il lungo, lungo tempo di esecuzione di ogni capitolo non sembra particolarmente ottimizzato per i giocatori mobili.

Tuttavia, è un bel cambio di passo se stai cercando un buon rompicapo e hai ore da perdere. Io stesso sono combattuto tra le meccaniche di gioco poco brillanti e la trama brillante, quindi se ritieni di poter sopportare la noiosità per il bene di una buona storia, allora questa potrebbe essere solo la tua tazza di tè.

Recensione di Hide N Seek Adventure
Recensione di Hide N Seek Adventure
Le cuffie Meta Quest 3 in arrivo quest'anno costeranno più di £ 400
Le cuffie Meta Quest 3 in arrivo quest'anno costeranno più di £ 400
Anteprima Exoprimal - Narrazione a lungo termine
Anteprima Exoprimal - Narrazione a lungo termine
Programma AGDQ 2024: ora con un cane da corsa veloce
Programma AGDQ 2024: ora con un cane da corsa veloce
L'offerta più economica per Nintendo Switch OLED Mario Kart ora è inferiore a £ 270
L'offerta più economica per Nintendo Switch OLED Mario Kart ora è inferiore a £ 270
Mario Kart 8 ha venduto oltre 50 milioni di copie su Nintendo Switch
Mario Kart 8 ha venduto oltre 50 milioni di copie su Nintendo Switch
Recensione: Endless Ocean Luminous è un cavalluccio marino con un solo trucco, ma piacevole
Recensione: Endless Ocean Luminous è un cavalluccio marino con un solo trucco, ma piacevole
Affermazioni sul rapporto sulla data di uscita di Gears Of War: E-Day mirato al 2025
Affermazioni sul rapporto sulla data di uscita di Gears Of War: E-Day mirato al 2025
Still Wakes The Deep appare stranamente sbalorditivo nel nuovo trailer
Still Wakes The Deep appare stranamente sbalorditivo nel nuovo trailer
La Cina approva l'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Xbox senza problemi
La Cina approva l'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Xbox senza problemi
الكشف رسميًا عن ألعاب game pass للنصف الأول من شهر يونيو. Cloud to the world ! – atalaia news.