Bresson Game

Isin! è una versione gradita per l’elegante saga dei samurai di Sega

Isin!  è una versione gradita per l'elegante saga dei samurai di Sega


È un segno della crescente cache culturale di Yakuza che una puntata un tempo ritenuta troppo idiosincratica per il pubblico occidentale sia stata localizzata e data un aggiornamento semi-sontuoso. Come un drago: Ishin! non è un remake abbastanza corposo per eguagliare i precedenti aggiornamenti di Kiwami, ma non è certamente una presa in contanti telefonata e lo colloca piuttosto abilmente nell’attuale panorama di Like A Dragon.

A prima vista, puoi capire l’apprensione nei confronti della localizzazione di Ishin! nel 2014. L’azione si sposta dagli squallidi paesi delle meraviglie arcade dell’attuale Giappone a Kyoto nel 1860, una città in fase di grande sconvolgimento politico che richiede alcune ore per orientarsi.

Si riduce alla guerra civile tra i lealisti imperiali e il governo militare, ma molti dettagli devono essere presi in giro dai termini del glossario etichettati nelle caselle di testo e dal materiale di lettura di un Wiki sepolto nei sottomenu. Non ha il divertimento istantaneo di poliziotti e ladri dei racconti moderni.

Con il tempo, la magia di Yakuza esplode. Il nostro protagonista, Sakamoto Ryoma, è tratto dai libri di storia, ma è modellato sul leggendario stallone Yakuza Kazuma Kiryu. Crea un affascinante scenario what-if in cui la sua storia segue approssimativamente le orme del Ryoma nella vita reale, ma quegli stessi piedi sono anche usati per calciare i banditi nei fiumi.

Come un drago: Ishin! | Rimorchio del gioco

Compra Come un drago: Ishin! Come un drago: Ishin! (Xbox)Come un drago: Ishin! (PS5)

È l’Assassin’s Creed-ificazione della storia: una storia segreta “dietro” eventi conosciuti. Sì, Ryoma ha aiutato a progettare l’Alleanza Satsuma-Chōshū, ma lo ha fatto alimentando forzatamente uno dei suoi leader con un vaso di prugne acide? Citazione necessaria.

Se la presenza di Kiryu offre un solido punto d’appoggio in una storia più masticabile, ha prestato supporto da alleati e nemici sollevati dalla serie più ampia e riformulati come figure principali della sua avventura. Finisce per comportarsi come uno degli episodi di Star Trek: The Next Generation in cui l’equipaggio gioca a travestirsi nel ponte ologrammi. Guarda, è Taiga Saejima ma è un capitano delle forze di polizia. EHI! È Haruka, ma è una povera contadina. Ehi! È Majima tranne – no, è fondamentalmente lo stesso maniaco ciclottico in qualsiasi ambiente.

Anticipare quale faccia apparirà dopo funziona come un servizio di fan killer, ma suscita davvero una risonanza più profonda di quella. Non puoi fare a meno di trascinare associazioni da altri giochi; quando Ryoma va sotto copertura nel feroce Shinsengumi per inseguire l’assassino del suo padrone, c’è una vera carica drammatica nel vedere i suoi ranghi pieni dei serpenti più ambigui dell’universo Yakuza. Non devi capire la storia di questa forza di polizia per cogliere la minaccia, basta guardare i bastardi marci nella stanza.

È nel cast che vedi anche come il gioco è stato ottimizzato per adattarsi al 2023. Mentre la maggior parte dei cameo rimane intatta dal 2014 Ishin!, vengono aggiunti i personaggi di Yakuza 0, 6 e Like A Dragon, quindi puoi affrontare di nuovo Kuze di 0 e Awano; due dei migliori sorrisi malvagi mai visti in un gioco e un’altra fantastica vetrina per le rughe del viso per gli artisti dei personaggi dello studio. Il tuo chilometraggio può variare su queste inclusioni, ma per questo fan, Ishin! sembra una celebrazione completa della serie.

Metti da parte la specificità storica e le prestazioni e ciò che rimane è il classico Yakuza. C’è una piccola città open world, Kyo, da esplorare, piena di missioni secondarie, ritrovi sociali e un’infarinatura di elementi RPG. La città è una delle ambientazioni più deboli della serie; per ovvi motivi manca il brivido elettrico di Kamurocho, che ti chiede di emozionarti tra vicoli polverosi e interminabili edifici in legno. E dividere i suoi distretti principali con un corridoio tortuoso rende un lavoro ingrato navigare senza tossire per i viaggi in palanchino.

“Metti da parte la specificità storica e le prestazioni e ciò che rimane è il classico Yakuza. C’è una piccola città open world da esplorare, Kyo, piena di missioni secondarie, luoghi di ritrovo sociali e un’infarinatura di elementi RPG.

Le storie secondarie sono altrettanto deludenti. Di solito è qui che gli scrittori allungano i muscoli della commedia per vestire faccende altrimenti standard. Al di fuori dei ripetuti scontri con una parata di cultisti, la maggior parte degli incontri qui scivola dalla memoria, con una grigia eccessiva dipendenza dal riempire gli indicatori di lealtà consegnando verdure. Questi sembrano progettati per giustificare un concerto di agricoltura che gestisci a casa, un luogo così nascosto che diventa facile da ignorare. Adoriamo un minigioco che taglia i ravanelli tanto quanto il prossimo fan di Yakuza, ma non tutto è perfettamente integrato come potrebbe essere.

Percepisci una simile imbottitura negli elementi di gioco di ruolo che si collocano tra la demolizione delle avventure di Kiryu e l’azione a turni completa di Yakuza: Like A Dragon. Mentre il gioco è un picchiaduro in tempo reale, c’è il livellamento del personaggio e la forgiatura delle armi che sembra più vicino allo sviluppo dell’equipaggiamento di Kyosuke.

Come in Like A Dragon, questo significa macinare nei sotterranei per materiali rari, anche se sei ricompensato con lame abbastanza potenti dopo i combattimenti contro i boss che non hai bisogno di impegnarti con alcun lavoro faticoso oltre a fabbricare una spada più affilata per ottenere un punto d’appoggio all’inizio. Di certo non c’è nessuno dei prescritti grinding di fine partita che ha rallentato Like A Dragon a passo d’uomo.

Una volta iscritto allo Shinsengumi, avrai accesso alle truppe di supporto. Piuttosto che apparire come combattenti IA al tuo fianco, garantiscono buff alle statistiche e attacchi speciali che attivi durante i combattimenti. Pensa a gigantesche raffiche di vento gelido o fulmini incatenati: una magia sciocca che contrasta con la sincerità dei duelli più culminanti. Nell’originale Ishin!, le truppe si sono unite a te in specifiche missioni Shinsengumi, ma qui rimangono per l’intero gioco, dandoti la possibilità di perfezionare la build di Ryoma.

La gestione di queste truppe è di per sé un sottogioco, equivalente alla gestione di un’impresa nei moderni Yakuza. Arruoli aiutanti dalle persone che incontri nelle missioni secondarie e li alleni, ricaricandoli a loro volta più velocemente in battaglia o sbloccando sinergie giocose tra le carte truppa. In verità, si sentono un po’ estranei ai fini del percorso narrativo che sembra equilibrato attorno al combattimento di base (come lo era nel 2014). Come con il fabbro, le truppe diventano rilevanti solo quando ti spingi nel contenuto secondario “endgame”: le missioni Shinsengumi più difficili o il combattimento nei ranghi dell’arena.

Il fatto che tu possa ignorare alcuni dei sistemi di Ishin! è una testimonianza del combattimento, che brilla senza bisogno di espedienti extra. L’introduzione del gioco di spade nel mix sposta l’enfasi dai colpi di strumenti contundenti a qualcosa di più preciso. Sì, c’è uno stile da rissa, insieme a sparatorie e una combo pistola/spada rotante che è ottima per spazzare via bande di teppisti più deboli, ma è l’acciaio che si scontra, le parate audaci e il rapido gioco di gambe del combattimento con la spada dove Ishin! accende correttamente la vita.

Compra Come un drago: Ishin! Come un drago: Ishin! (Xbox)Come un drago: Ishin! (PS5)

Ottieni alcuni aggiornamenti sotto la cintura – facilmente, più usi uno stile, più velocemente puoi salire di livello, permettendoti davvero di favorire uno stile se lo desideri – ed è facile vivere una vita da samurai fantasy. Aspettare che gli scagnozzi nervosi colpiscano prima di contrastare con un controcolpo quasi fatale sembra l’apice del freddo cinematografico, specialmente finito con una mossa di calore lancinante che si traduce in un geyser di sangue alla Kill Bill.

Ma sono i duelli uno contro uno in cui tutto si risolve. Non solo ti troverai ad affrontare le leggendarie icone di Yakuza, ma la coreografia delle introduzioni e gli eventi quick time a metà combattimento trasformano questi combattimenti in scontri per secoli. In azione è più una danza sottile piena di rapidi tagli chirurgici, ma l’impressione che lasciano i combattimenti è enorme. L’ultimo terzo del gioco è particolarmente forte; tutta la politica viene messa da parte per una parata di tizi molto arrabbiati da tagliare e tagliare a dadi in luoghi sempre più drammatici. Vorremmo che le lezioni di storia fossero raccontate in questo modo.

Qui, sul sentiero centrale, Ishin! è al suo massimo: grande dramma, interpretato da grandi personalità. Ed è qui che capisci davvero la decisione di localizzare questa relativa stranezza: il clangore delle lame scintillanti, il sorrisetto del cattivo, il dolce sapore della vendetta. Qualunque sia la lingua, alcune cose sono universali.

I migliori nuovi giochi per dispositivi mobili su iOS e Android: riepilogo di marzo 2024
I migliori nuovi giochi per dispositivi mobili su iOS e Android: riepilogo di marzo 2024
Art of Rally arriverà su dispositivi mobili a dicembre, con le preregistrazioni ora aperte a un prezzo scontato speciale
Art of Rally arriverà su dispositivi mobili a dicembre, con le preregistrazioni ora aperte a un prezzo scontato speciale
Recensione di Arena Breakout - "Il prossimo titano degli sparatutto mobili"
Recensione di Arena Breakout - "Il prossimo titano degli sparatutto mobili"
Salva l'Italia a Venice Bridges, l'emozionante puzzle game 3D ora disponibile per iOS
Salva l'Italia a Venice Bridges, l'emozionante puzzle game 3D ora disponibile per iOS
Oxenfree II: Anteprima dei segnali persi - Solo un assaggio
Oxenfree II: Anteprima dei segnali persi - Solo un assaggio
Eversoul celebra i 100 giorni dal lancio con numerosi omaggi e una nuovissima anima chiamata Lizelotte
Eversoul celebra i 100 giorni dal lancio con numerosi omaggi e una nuovissima anima chiamata Lizelotte
Elden Ring ha annullato un pass stagionale per avere solo una grande espansione DLC
Elden Ring ha annullato un pass stagionale per avere solo una grande espansione DLC
Alan Wake 2 è un thriller sicuro e innovativo
Alan Wake 2 è un thriller sicuro e innovativo
 Il contenuto tagliato incluso in The Last Of Us Parte II rimasterizzato |  Nuovo gameplay oggi
Il contenuto tagliato incluso in The Last Of Us Parte II rimasterizzato | Nuovo gameplay oggi
Il prossimo aggiornamento alla versione 3.4 di Tower of Fantasy approfondisce la Contea Proibita di Marshville
Il prossimo aggiornamento alla versione 3.4 di Tower of Fantasy approfondisce la Contea Proibita di Marshville
座開設.